Quotidiano on line
di informazione sanitaria
Giovedì 01 DICEMBRE 2022
Governo e Parlamento
segui quotidianosanita.it

Cittadinanzattiva: "Governo e Regioni dicano come affronteranno definanziamento senza intaccare diritti cittadini"


04 DIC - "Esprimiamo forte preoccupazione e contrarietà per il definanziamento di 1,5 miliardi al Fondo Sanitario Nazionale per il 2015 su cui sembrerebbe esserci l'accordo tra Governo e Regioni come annunciato in queste ore. Un taglio che, tra l'altro, giunge in un momento in cui gli interventi strutturali di riorganizzazione dell'intero sistema, previsti dal Patto per la salute e annunciati da anni, non sono stati nemmeno avviati". Queste le dichiarazioni di Tonino Aceti, coordinatore nazionale del Tribunale per i diritti del malato-Cittadinanzattiva in merito al presunto accordo fra Stato e Regioni annunciato da Chiamparino.
 
"Temiamo che gli effetti di questo taglio continueranno a reiterare quanto avvenuto finora: penalizzare qualità, sicurezza e accessibilità del Servizio Sanitario Pubblico senza invece aggredire inefficienze, sprechi e malaffare; avere solo 10 regioni in grado di rispettare l’adempimento istituzionale dei Livelli Essenziali di Assistenza; aumentare progressivamente e in modo insostenibile i ticket (+25% dal 2010 al 2013) con conseguente necessità di rinuncia alle cure da parte di chi ne avrebbe bisogno; ostacolare l'accesso all'innovazione tecnologica utile. Per questo chiediamo a Governo e Regioni di dichiarare pubblicamente quali azioni, interventi e provvedimenti metteranno in campo per affrontare il definanziamento, senza intaccare diritti e tutele per i cittadini, ma anzi potenziandoli, visto il contesto attuale. Il taglio, se confermato - conclude Aceti - non sia un alibi per derogare agli impegni del Patto per la salute e in particolare quelli che rafforzerebbero diritti e tutele dei cittadini a partire dall'aggiornamento al rialzo dei Lea, del Nomenclatore Tariffario delle protesi e degli ausili, dell'elenco delle malattie croniche e rare esenti ticket, tutto ormai fermo da troppi anni".

04 dicembre 2014
© Riproduzione riservata
ISCRIVITI ALLA NOSTRA NEWS LETTER
Ogni giorno sulla tua mail tutte le notizie di Quotidiano Sanità.

gli speciali
Quotidianosanità.it
Quotidiano online
d'informazione sanitaria.
QS Edizioni srl
P.I. 12298601001

Via Giacomo Peroni, 400
00131 - Roma

Via Vittore Carpaccio, 18
00147 Roma (RM)


Direttore responsabile
Cesare Fassari

Direttore editoriale
Francesco Maria Avitto

Presidente
Ernesto Rodriquez

Redazione
Tel (+39) 06.59.44.62.23
Tel (+39) 06.59.44.62.26
Fax (+39) 06.59.44.62.28
redazione@qsedizioni.it

Pubblicità
Tel. (+39) 06.89.27.28.41
commerciale@qsedizioni.it

Copyright 2013 © QS Edizioni srl. Tutti i diritti sono riservati
- P.I. 12298601001
- iscrizione al ROC n. 23387
- iscrizione Tribunale di Roma n. 115/3013 del 22/05/2013

Riproduzione riservata.
Policy privacy