Quotidiano on line
di informazione sanitaria
19 MAGGIO 2019
Governo e Parlamento
segui quotidianosanita.it

D’Ambrosio Lettieri (Fi): "Complessivamente buon lavoro su aggiornamento, ma no a nozze coi fichi secchi"

04 FEB - “Al netto di una valutazione più approfondita del documento relativo all’aggiornamento dei Lea, ritengo che, in base a quanto illustratoci oggi in Commissione Sanità dal ministro Lorenzin, complessivamente sia stato fatto un buon lavoro, ma mi auguro che non si facciano le nozze coi fichi secchi. Tra gli altri punti, apprezzo in particolare il fatto che sia stato affrontato il delicato tema dell'assistenza specialistica ambulatoriale e protesica con riferimento al Nomenclatore tariffario di cui si attendeva un aggiornamento dal lontano 1999. Valuto positivamente anche il documento metodologico con cui si stabiliscono criteri e metodi operativi per un aggiornamento periodico dei Lea, evitando così il rischio che si determino, come oggi accade, gravissime esclusioni dall'accesso alle prestazioni sanitarie per tanti pazienti. Penso in particolare ai portatori di malattie rare. Resta, però, un grande punto interrogativo legato alle risorse economiche disponibili. Temo, infatti, che le somme stanziate per l'aggiornamento dei Lea siano assolutamente insufficienti a garantirli. Si determinerebbe, se così fosse, un gravissimo pregiudizio rispetto alla universalità del Ssn". Così Luigi d’Ambrosio Lettieri, capogruppo FI in Commissione Igiene e sanità del Senato, a margine dell’audizione del ministro Lorenzin nell'ambito dell'indagine conoscitiva sulla sostenibilità del Ssn, sul documento di aggiornamento dei Lea, presentato stamane in Conferenza Stato-Regioni.

 
"Non aiuta neanche il previsto taglio di due miliardi al Fondo sanitario nazionale. A questo proposito ritengo che le Regioni farebbero un grave errore a sostenere questa strada che equivarrebbe, praticamente, ad un nuovo taglio lineare dagli effetti deleteri e dirompenti sul piano della sostenibilità sociale, considerato che ad una contrazione di risorse corrisponderebbero tagli a servizi e prestazioni, aumento delle tasse e, paradossalmente, proprio la negazione dei livelli essenziali di assistenza. La risposta non si può trovare nel taglio delle risorse - ha concluso il senatore di Fi - ma una seria lotta alla corruzione e agli sprechi a livello regionale, accompagnata dall’attivazione di buone prassi per garantire appropriatezza dei ricoveri, del percorso diagnostico, delle cure e dell’assistenza”. 

04 febbraio 2015
© Riproduzione riservata

ISCRIVITI ALLA NOSTRA NEWS LETTER
Ogni giorno sulla tua mail tutte le notizie di Quotidiano Sanità.

gli speciali
Quotidianosanità.it
Quotidiano online
d'informazione sanitaria.
QS Edizioni srl
P.I. 12298601001

Via Boncompagni, 16
00187 - Roma

Via Vittore Carpaccio, 18
00147 Roma (RM)


Direttore responsabile
Cesare Fassari

Direttore editoriale
Francesco Maria Avitto

Direttore generale
Ernesto Rodriquez

Redazione
Tel (+39) 06.59.44.62.23
Tel (+39) 06.59.44.62.26
Fax (+39) 06.59.44.62.28
redazione@qsedizioni.it

Pubblicità
Tel. (+39) 06.89.27.28.41
commerciale@qsedizioni.it

Copyright 2013 © QS Edizioni srl. Tutti i diritti sono riservati
- P.I. 12298601001
- iscrizione al ROC n. 23387
- iscrizione Tribunale di Roma n. 115/3013 del 22/05/2013

Riproduzione riservata.
Policy privacy