Quotidiano on line
di informazione sanitaria
Sabato 23 GIUGNO 2018
Governo e Parlamento
segui quotidianosanita.it

Mandelli (FI): "Bene ok a mio odg a tutela Terzo settore"

20 APR - "L'abolizione repentina dei voucher, deliberata per ragioni di 'strategia' referendaria, ha fatto venir meno un valido strumento di regolarizzazione dei rapporti di lavoro. L’utilizzo dei voucher si è infatti dimostrato utile per alcune tipologie di lavoro occasionale e ha sortito effetti positivi nel contrasto al lavoro nero”. Lo dichiara il senatore di Forza Italia Andrea Mandelli, vice presidente della Commissione Bilancio di Palazzo Madama.
 
“Di qui – prosegue - alcuni miei ordini del giorno, tra cui quello approvato in Aula che impegna il Governo a valutare la possibilità di prevedere forme di agevolazione per le associazioni no profit, per il Terzo settore e per gli enti senza fini di lucro. Alla luce dell'approvazione a larghissima maggioranza dell'odg in Aula, ci aspettiamo che il governo tramuti rapidamente l'impegno in fatti concreti perché un settore così importante non abbia a soffrire per cause di mera tattica politica”, conclude. 

20 aprile 2017
© Riproduzione riservata

ISCRIVITI ALLA NOSTRA NEWS LETTER
Ogni giorno sulla tua mail tutte le notizie di Quotidiano Sanità.

gli speciali
iPiùLetti [7 giorni] [30 giorni]
1  
2  
3  
4  
5  
6  
7  
8  
9  
10  
Quotidianosanità.it
Quotidiano online
d'informazione sanitaria.
QS Edizioni srl
P.I. 12298601001

Via Boncompagni, 16
00187 - Roma

Via Vittore Carpaccio, 18
00147 Roma (RM)


Direttore responsabile
Cesare Fassari

Direttore editoriale
Francesco Maria Avitto

Direttore generale
Ernesto Rodriquez

Redazione
Tel (+39) 06.59.44.62.23
Tel (+39) 06.59.44.62.26
Fax (+39) 06.59.44.62.28
redazione@qsedizioni.it

Pubblicità
Tel. (+39) 06.89.27.28.41
commerciale@qsedizioni.it

Copyright 2013 © QS Edizioni srl. Tutti i diritti sono riservati
- P.I. 12298601001
- iscrizione al ROC n. 23387
- iscrizione Tribunale di Roma n. 115/3013 del 22/05/2013

Riproduzione riservata.
Policy privacy