Quotidiano on line
di informazione sanitaria
Venerdì 02 DICEMBRE 2022
Governo e Parlamento
segui quotidianosanita.it

Interrogazioni/5. Su Pma “in corso una revisione delle tariffe”


Il Dpcm del 12 gennaio 2017, "non fa esplicito riferimento alle metodiche di diagnosi genetica pre-impianto; tuttavia le prestazioni necessarie per eseguirla risultano incluse tra le prestazioni di assistenza specialistica ambulatoriale. Ciò premesso, è attualmente in corso il lavoro di aggiornamento delle relative indicazioni al livello nazionale". Così il sottosegretario Costa rispondendo all'interrogazione di Lapia (Misto).

24 MAR - Il Dpcm del 12 gennaio 2017, riguardo la procreazione medicalmente assistita, "non fa esplicito riferimento alle metodiche di diagnosi genetica pre-impianto; tuttavia le prestazioni necessarie per eseguirla risultano incluse tra le prestazioni di assistenza specialistica ambulatoriale, in quanto si tratta di prestazioni di Genetica medica (Genetica molecolare o Citogenetica), destinate alla diagnosi delle patologie e condizioni specificamente elencate, su prescrizione specialistica e in seguito a consulenza genetica". 
 
"Ciò premesso, tenuto conto della specificità e della delicatezza delle prestazioni di PMA, si è ritenuto opportuno avviare i lavori per la revisione della relativa remunerazione, ed è attualmentein corso il lavoro di aggiornamento delle relative indicazioni al livello nazionale".
 
Così il sottosegretario alla Salute, Andrea Costa, rispondendo in Commissione Affari Sociali all'interrogazione sul tema presentata da Mara Lapia (Misto).
 
 
Di seguito la risposta integrale del sottosegretario Costa.
 
"Ringrazio l’Onorevole interrogante per aver posto la questione sull’argomento e rappresento che come noto, con il decreto del Presidente del Consiglio dei Ministri del 12 gennaio 2017 sono state aggiornate le prestazioni di assistenza specialistica ambulatoriale, con l’inserimento tra queste anche delle prestazioni di Procreazione Medicalmente Assistita di I e II livello. 

Il menzionato decreto, infatti, non fa esplicito riferimento alle metodiche di diagnosi genetica pre-impianto; tuttavia le prestazioni necessarie per eseguirla risultano incluse tra le prestazioni di assistenza specialistica ambulatoriale, in quanto si tratta di prestazioni di Genetica medica (Genetica molecolare o Citogenetica), destinate alla diagnosi delle patologie e condizioni specificamente elencate, su prescrizione specialistica e in seguito a consulenza genetica.
Ciò premesso, tenuto conto della specificità e della delicatezza delle prestazioni di PMA, si è ritenuto opportuno avviare i lavori per la revisione della relativa remunerazione, ed è attualmentein corso il lavoro di aggiornamento delle relative indicazioni al livello nazionale.
Sarà mia cura monitorare con gli Uffici competenti l’andamento dei lavori".

24 marzo 2022
© Riproduzione riservata

Altri articoli in Governo e Parlamento

ISCRIVITI ALLA NOSTRA NEWS LETTER
Ogni giorno sulla tua mail tutte le notizie di Quotidiano Sanità.

gli speciali
Quotidianosanità.it
Quotidiano online
d'informazione sanitaria.
QS Edizioni srl
P.I. 12298601001

Via Giacomo Peroni, 400
00131 - Roma

Via Vittore Carpaccio, 18
00147 Roma (RM)


Direttore responsabile
Cesare Fassari

Direttore editoriale
Francesco Maria Avitto

Presidente
Ernesto Rodriquez

Redazione
Tel (+39) 06.59.44.62.23
Tel (+39) 06.59.44.62.26
Fax (+39) 06.59.44.62.28
redazione@qsedizioni.it

Pubblicità
Tel. (+39) 06.89.27.28.41
commerciale@qsedizioni.it

Copyright 2013 © QS Edizioni srl. Tutti i diritti sono riservati
- P.I. 12298601001
- iscrizione al ROC n. 23387
- iscrizione Tribunale di Roma n. 115/3013 del 22/05/2013

Riproduzione riservata.
Policy privacy