Quotidiano on line
di informazione sanitaria
Giovedì 18 AGOSTO 2022
Governo e Parlamento
segui quotidianosanita.it

Congresso Anaao. Speranza lancia le prossime sfide del Ssn: “Al lavoro per nuove risorse in prossima manovra e battaglia per togliere tetto di spesa su personale”. E sul Covid: “Non è finita. In autunno nuova campagna vaccinale”

di L.F.

Il Ministro della Salute nel suo intervento al Congresso dell’Anaao detta l’agenda del prossimo futuro. “Servono ancora più risorse, non bastano e farò tutto il possibile perché già dalla prossima legge di Bilancio ci possa essere un segnale”. E poi sul personale: “Con aumento borse risolto imbuto formativo ma per i prossimi 2-3 anni dobbiamo usare di più gli specializzandi”. E infine annuncia: “Nelle prossime settimane voglio intervenire per la riforma della medicina generale”.

28 GIU -

“Siamo ad uno snodo decisivo per la nostra sanità. Ora, dobbiamo battere il ferro, servono ancora più risorse e coraggio nelle riforme tenendo sempre bene a mente il rispetto dei valori espressi dall’articolo 32 della costituzione”. Così il Ministro della Salute Roberto Speranza dal palco del 25° Congresso dell’Anaao Assomed in corso a Napoli a tracciato le prossime tappe che attendono il Ssn.

“La pandemia – ha evidenziato il Ministro - ha cambiato l’ordine delle priorità, la sanità era in un cantuccio. Ma in questi ultimi anni a causa della pandemia in cui una crisi è diventata opportunità abbiamo aumentato di 10 mld il fondo sanitario, ci sono i 20 mld del Pnrr e 625 mln per il Sud con il Pon, è stato abolito il superticket e con l’aumento delle borse di specializzazione abbiamo risolto la questione dell’imbuto formativo”.

Ma per Speranza occorre fare un passo avanti: “Servono ancora più risorse, non bastano e farò tutto il possibile perché già dalla prossima legge di Bilancio ci possa essere un segnale”.

Non solo finanziamenti però, per il Ministro sono fondamentali anche le riforme. “Abbiamo approvato la riforma della sanità del territorio con le risorse per attuarla e nelle prossime settimane voglio intervenire per la riforma della medicina generale per rendere i mmg più in sinergia col Ssn”

Sul personale Speranza ha ribadito la necessità di superare il tetto di spesa: “Una camicia di forza che non ha nemmeno l’effetto sperato perché il tetto viene rispettato ma poi è salita la spesa per beni e servizi che in realtà è poi lavoro esternalizzato. Ora la nostra voce è più forte e dobbiamo fare una battaglia”.

Sempre sul personale il Ministro ha poi evidenziato che “nei prossimi 2-3 anni (in attesa degli effetti dell’aumento delle borse) in quella che dev’essere una fase straordinaria dobbiamo fare uno sforzo in più sugli specializzandi per un loro utilizzo maggiore”.

In questo senso per Speranza “serve un patto paese sulla sanità in cui si dica che per la ripartenza dell’Italia la prima mattonella è ricostruire un Ssn ancora più forte”.

Il Ministro però ha parlato anche di Covid. Dopo “questi 2 anni tremendi, difficilissimi”, oggi “è sotto gli occhi di tutti che noi siamo ancora dentro questa sfida” che è la lotta a Covid-19. “Spesso mi viene detto che sono un ministro molto duro, molto rigoroso, il ministro che è stato sempre molto fermo anche in scelte che non sempre sono state esattamente le più semplici da fare. Ma sono state fatte sempre in piena coscienza, in piena convinzione, in un dialogo costante con la nostra comunità scientifica”. E, “come dimostrano anche in numeri di questi giorni, noi siamo ancora dentro questa sfida. Non dobbiamo sentirci fuori”.

“Dobbiamo avere ancora un atteggiamento di consapevolezza, di prudenza” ha raccomandato il ministro, pur “in un tempo nuovo - ha precisato - perché è oggettivo che siamo in una fase diversa e abbiamo strumenti che 2 anni fa sognavamo”.

E infine sui vaccini: “Dovremo prepararci per una campagna in autunno con vaccini adattati alle nuove varianti”.


L.F.



28 giugno 2022
© Riproduzione riservata

Altri articoli in Governo e Parlamento

ISCRIVITI ALLA NOSTRA NEWS LETTER
Ogni giorno sulla tua mail tutte le notizie di Quotidiano Sanità.

gli speciali
Quotidianosanità.it
Quotidiano online
d'informazione sanitaria.
QS Edizioni srl
P.I. 12298601001

Via Giacomo Peroni, 400
00131 - Roma

Via Vittore Carpaccio, 18
00147 Roma (RM)


Direttore responsabile
Cesare Fassari

Direttore editoriale
Francesco Maria Avitto

Presidente
Ernesto Rodriquez

Redazione
Tel (+39) 06.59.44.62.23
Tel (+39) 06.59.44.62.26
Fax (+39) 06.59.44.62.28
redazione@qsedizioni.it

Pubblicità
Tel. (+39) 06.89.27.28.41
commerciale@qsedizioni.it

Copyright 2013 © QS Edizioni srl. Tutti i diritti sono riservati
- P.I. 12298601001
- iscrizione al ROC n. 23387
- iscrizione Tribunale di Roma n. 115/3013 del 22/05/2013

Riproduzione riservata.
Policy privacy