Quotidiano on line
di informazione sanitaria
Martedì 07 FEBBRAIO 2023
Governo e Parlamento
segui quotidianosanita.it

Bioetica. Fazio: “La compattezza del Governo servirà per arrivare a risposte concrete”


“L’agenda bioetica fa chiarezza su una serie di temi di prossima applicazione”, su cui il Governo “arriverà a risposte concrete”. Lo ha affermato il ministro della Salute intervenendo alla conferenza stampa conclusiva della giornata di confronto al Senato sull’agenda bioetica del Governo.

21 SET - L’agenda politica del Governo presentata ad inizio agosto è un documento di priorità su cui la “compattezza del Governo servirà ad arrivare a risposte concrete”. E la convergenza bipartisan sui temi di bioetica “non può che essere accolta con favore”.

Lo ha affermato il ministro della Salute, Ferruccio Fazio, intervenendo alla conferenza stampa conclusiva della giornata di lavori promossa dai senatori del Pdl sull’agenda bioetica del Governo (vedi articoli correlati a fondo pagina).
Ripercorrendo i cinque punti che formano l’agenda, Fazio ha voluto ribadire l’impegno del Governo sull’“inizio vita”, anche in relazione alle vicende di malasanità che hanno colpito i punti nascita nelle settimane scorse. “Basta col dire che in Italia si partorisce male, perché il percorso nascita è uno dei vanti del nostro Paese, in cui si registra anche una delle percentuali di aborto più basse nel mondo”, ha affermato il ministro sottolineando che “in Italia l’aborto non è un metodo contraccettivo” e per questo occorre “monitorare con attenzione l’utilizzo della Ru486 affinché tutto avvenga nel rispetto della legge 194”. Lo stesso, ha detto Fazio, vale per la pillola dei 5 giorni, attualmente all’esame dell’Aifa, affinché l’iter per l’immissione in commercio venga svolto secondo i principi di sicurezza, così come nel rispetto della legislazione nazionale.

Fazio ha poi ricordato il ddl presentato nei mesi scorsi su sua iniziativa (vedi qui) per “una riforma dei comitati etici, che si occupano anche di sperimentazione clinica”, allo scopo di “renderli più forti” anche liberandoli dall'eccessivo carico burocratico. Ha quindi voluto sottolineare “l’investimento che l’Italia sta facendo sulle cellule staminali umane, che sta portando grandi vantaggi”. L’attività italiana in questo campo “è tra le più importanti al mondo”, ha detto il ministro citando “il Centro di Terni, che è finanziato con soldi pubblici e di cui essere molto fieri”.

L’attenzione del Governo va anche alla disabilità, tuttavia il responsabile della Salute ha invitato a non fare confronti semplicistici con gli altri Paesi o valutare l’impegno esclusivamente sulla base delle risorse attribuite al fondo per la non autosufficienza, perché “occorre tener conto delle disponibilità economiche e dei Lea, attraverso i quali il Ssn offre servizi dedicati anche alla disabilità”.

Il ministro si è infine detto soddisfatto del lavoro che si sta compiendo sulla testamento biologico. “Nel corso dell’iter ci sono state alcune convergenze che hanno portato all’introduzione di modifiche importanti”, ha concluso Fazio che, per l’approvazione della legge, percepisce attualmente “un percorso più sereno”.
 
Articoli correlati
Bioetica: ecco l'agenda del Governo

Roccella: “Biopolitica non è un optional, ma un dovere del Governo”

Sacconi: “Cantiere aperto su temi di bioetica”

Bosone (Pd): “Come cattolici dobbiamo prenderci delle responsabilità”

Sacconi: “L’agenda bioetica indica emergenze su cui Governo intende intervenire”


21 settembre 2010
© Riproduzione riservata

Altri articoli in Governo e Parlamento

ISCRIVITI ALLA NOSTRA NEWS LETTER
Ogni giorno sulla tua mail tutte le notizie di Quotidiano Sanità.

gli speciali
Quotidianosanità.it
Quotidiano online
d'informazione sanitaria.
QS Edizioni srl
P.I. 12298601001

Sede legale:
Via Giacomo Peroni, 400
00131 - Roma

Sede operativa:
Via della Stelletta, 23
00186 - Roma
Direttore responsabile
Luciano Fassari

Direttore editoriale
Francesco Maria Avitto

Presidente
Ernesto Rodriquez

Tel. (+39) 06.89.27.28.41

info@qsedizioni.it

redazione@qsedizioni.it

Coordinamento Pubblicità
commerciale@qsedizioni.it
    Joint Venture
  • SICS srl
  • Edizioni
    Health Communication
    srl
Copyright 2013 © QS Edizioni srl. Tutti i diritti sono riservati
- P.I. 12298601001
- iscrizione al ROC n. 23387
- iscrizione Tribunale di Roma n. 115/3013 del 22/05/2013

Riproduzione riservata.
Policy privacy