Quotidiano on line
di informazione sanitaria
Venerdì 15 NOVEMBRE 2019
Governo e Parlamento
segui quotidianosanita.it

Ticket. Proposta di legge di Magorno (Pd) per esenzioni più facili

L'iniziativa propone di eliminare l'obbligo di ripresentazione "della dichiarazione sostitutiva di certificazione per coloro i quali, anche nell'anno successivo, abbiano un livello di reddito entro i limiti previsti per l'esonero dal pagamento del ticket".

12 APR - Ernesto Magorno, deputato del Pd, ha presentato una proposta di legge '”per evitare ai cittadini che hanno diritto all'esenzione del ticket sanitario di doversi sottoporre ad estenuanti ed interminabili file per il rinnovo annuale''. Il titolo dell'iniziativa legislativa è: “Modifica ed integrazione alle disposizioni di cui all'articolo 8, comma 16 della legge 24 dicembre 1993, n. 537 in materia di presentazione dell'autocertificazione di esenzione dalla partecipazione alla spesa sanitaria per prestazioni di assistenza specialistica ambulatoriale per motivi di reddito”.

L’idea è quella di intervenire sulla disciplina attuale, “predisponendo l'esenzione dall'obbligo di ripresentazione – spiega lo stesso Magorno - della dichiarazione sostitutiva di certificazione per coloro i quali, anche nell'anno successivo, abbiano un livello di reddito entro i limiti previsti per l'esonero dal pagamento del ticket”. La proposta è incentrata sul principio in base a cui alcune condizioni personali e sociali, associate a determinate posizioni reddituali, danno diritto nel nostro ordinamento “all’esenzione dalla partecipazione al costo (ticket) sulle prestazioni di diagnostica strumentale, di laboratorio e sulle altre prestazioni specialistiche”.


In particolare, avrebbero diritto a tale tipo di esenzione i cittadini che appartengono alle seguenti categorie: cittadini di età inferiore a sei anni e superiore a 65 anni, appartenenti ad un nucleo familiare con reddito complessivo non superiore a 36.151,98 euro; disoccupati e loro familiari a carico appartenenti ad un nucleo familiare con un reddito complessivo inferiore a 8.263,31 euro, incrementato fino a 11.362,05 euro in presenza del coniuge ed in ragione di ulteriori 516,46 euro per ogni figlio a carico; titolari di pensioni sociali e loro familiari a carico;  titolari di pensioni al minimo di età superiore a sessant'anni e loro familiari a carico, appartenenti ad un nucleo familiare con un reddito complessivo inferiore a 8.263,31 euro, incrementato fino a 11.362,05 euro in presenza del coniuge ed in ragione di ulteriori 516,46 euro per ogni figlio a carico.  

12 aprile 2013
© Riproduzione riservata


Altri articoli in Governo e Parlamento

ISCRIVITI ALLA NOSTRA NEWS LETTER
Ogni giorno sulla tua mail tutte le notizie di Quotidiano Sanità.

gli speciali
Quotidianosanità.it
Quotidiano online
d'informazione sanitaria.
QS Edizioni srl
P.I. 12298601001

Via Boncompagni, 16
00187 - Roma

Via Vittore Carpaccio, 18
00147 Roma (RM)


Direttore responsabile
Cesare Fassari

Direttore editoriale
Francesco Maria Avitto

Direttore generale
Ernesto Rodriquez

Redazione
Tel (+39) 06.59.44.62.23
Tel (+39) 06.59.44.62.26
Fax (+39) 06.59.44.62.28
redazione@qsedizioni.it

Pubblicità
Tel. (+39) 06.89.27.28.41
commerciale@qsedizioni.it

Copyright 2013 © QS Edizioni srl. Tutti i diritti sono riservati
- P.I. 12298601001
- iscrizione al ROC n. 23387
- iscrizione Tribunale di Roma n. 115/3013 del 22/05/2013

Riproduzione riservata.
Policy privacy