Quotidiano on line
di informazione sanitaria
08 DICEMBRE 2019
Governo e Parlamento
segui quotidianosanita.it

Falsi invalidi. M5S: "Piano Inps inefficace, il Governo lo sospenda"

La richiesta, contenuta in una risoluzione a prima firma Giulia di Vita in commissione Affari Sociali, è inoltre quella di avviare una profonda riforma del sistema di accertamento dell'invalidità che, allo stato attuale, "consente pratiche diffuse di corruzione".

12 MAG - “Alla luce degli scarsi risultati finora conseguiti chiediamo al Governo l’immediata sospensione del piano straordinario dell’Inps per l’accertamento dei falsi invalidi, la cui conclusione è prevista per il 2015, e di avviare una profonda riforma del sistema di accertamento dell’invalidità che, allo stato attuale, consente pratiche diffuse di corruzione, raccomandazione, collusione”. Questo il contenuto della risoluzione a prima firma Giulia di Vita presentata dai deputati del Movimento 5 Stelle in commissione Affari Sociali. Sempre sullo stesso argomento, i pentastellati hanno anche presentato un question time in commissione.

“Questa misura si rendeparticolarmente urgente alla luce della sentenza del Tar del 9 aprile scorso, seguita a un ricorso presentato da Anffas e Fish, che non lascia spazio a interpretazioni: ‘Le modalità adottate dall’Inps per le verifiche straordinarie sui cosiddetti 'falsi invalidi' - si legge - sono illegittime e lesive dei diritti delle vere persone con disabilità e i dati forniti dall’Istituto 'gonfiati' e forieri solo di costi per l’Amministrazione".

Ricordiamo che il rapporto 2012della Guardia di Finanza ha rilevato come tale Piano abbia permesso di scovare solo lo 0,04% dei falsi invalidi rispetto al totale degli aventi diritto e che, sempre nello stesso anno, la relazione della Corte dei Conti certifica che, relativamente ai casi di contenzioso, l’Inps sia stato soccombente nel 60% delle controversie sulle invalidità revocate.

"Alla luce di questi fatti,dunque - conclude la nota - chiediamo all’Esecutivo l’immediata sospensione del piano straordinario dell’Inps e gli sottoponiamo la necessità di avviare iniziative, anche di carattere legislativo, finalizzate alla revisione e alla semplificazione dell’intero sistema di accertamento di invalidità civile, stato di handicap e disabilità. Siamo in presenza di un sistema obsoleto, farraginoso einefficiente e a confermarlo è anche il Programma d’Azione Biennale per la Promozione dei Dirittie l’Integrazione delle Persone con Disabilità, che il Governo si è impegnato a mettere in atto per garantire il rispetto dei diritti umani delle persone con disabilità”.

12 maggio 2014
© Riproduzione riservata


Altri articoli in Governo e Parlamento

ISCRIVITI ALLA NOSTRA NEWS LETTER
Ogni giorno sulla tua mail tutte le notizie di Quotidiano Sanità.

gli speciali
iPiùLetti [7 giorni] [30 giorni]
1  
2  
3  
4  
5  
6  
7  
8  
9  
10  
Quotidianosanità.it
Quotidiano online
d'informazione sanitaria.
QS Edizioni srl
P.I. 12298601001

Via Boncompagni, 16
00187 - Roma

Via Vittore Carpaccio, 18
00147 Roma (RM)


Direttore responsabile
Cesare Fassari

Direttore editoriale
Francesco Maria Avitto

Direttore generale
Ernesto Rodriquez

Redazione
Tel (+39) 06.59.44.62.23
Tel (+39) 06.59.44.62.26
Fax (+39) 06.59.44.62.28
redazione@qsedizioni.it

Pubblicità
Tel. (+39) 06.89.27.28.41
commerciale@qsedizioni.it

Copyright 2013 © QS Edizioni srl. Tutti i diritti sono riservati
- P.I. 12298601001
- iscrizione al ROC n. 23387
- iscrizione Tribunale di Roma n. 115/3013 del 22/05/2013

Riproduzione riservata.
Policy privacy