Quotidiano on line
di informazione sanitaria
Giovedì 21 NOVEMBRE 2019
Governo e Parlamento
segui quotidianosanita.it

Sangue infetto. M5S: "Sui risarcimento il Governo fa il 'Ponzio Pilato'"

Questa l'accusa dei deputati del Movimento 5 Stelle in commissione Affari Sociali. Commentando l'intervento del sottosegretario alla Salute, Vito De Filippo in un question time in sede referente, il M5S ha sentenziato: "Il Governo sta scaricando la responsabilità alle Regioni, è inaccettabile".

16 MAG - ""Sulle competenze relative all’indennizzo delle vittime da sangue infetto il Governo è stato assolutamente evasivo. Nel rimpallo di competenze tra Stato e Regioni, sostanzialmente l’esecutivo dichiara di lavarsene le mani”. Lo affermano i deputati del Movimento 5 Stelle in commissione Affari Sociali commentando la risposta data ieri del Governo al question time in sede referente sugli indennizzi per le vittime da sangue infetto.

“Ricordiamo che, a seguito della devolution, le domande di indennizzo vanno inoltrate alle regioni. Queste ultime, il 10 aprile scorso, hanno chiesto la convocazione, entro il mese di maggio, di una riunione straordinaria della Conferenza permanente per i rapporti tra lo Stato, le regioni e le province autonome alla quale siano presenti i ministri competenti in materia. In mancanza di un accordo, le Regioni hanno fatto sapere che interromperanno il pagamento degli indennizzi, a partire dal 1 luglio, e provvederanno ad adire le vie legali per ottenere la restituzione delle somme anticipate a titolo di pagamento degli indennizzi. Si tratta dunque di una situazione di estrema gravità e urgenza rispetto alla quale il Governo avrebbe il dovere di fare chiarezza".


La risposta ricevuta dal sottosegretario alla Sanità, Vito De Filippo, secondo i deputati 5 Stelle "è stata assolutamente insufficiente e indisponente, dal momento che l’esecutivo afferma che, trattandosi di funzioni oramai conferite alle Regioni, queste ultime dovrebbero assumersi la responsabilità amministrativa e farsi carico degli oneri, dovrà essere quindi cura delle regioni reperire nell’ambito dei propri bilanci le risorse finanziarie necessarie per garantire l’erogazione degli indennizzi".

"In sostanza - concludono i deputati del M5S - se ne sta lavando le mani e questo fatto è inaccettabile. Lo Stato, unico vero responsabile in questa drammatica storia, non può pretendere che a farsi carico del problema siano le Regioni. Ci sono migliaia di persone che sono state vittime di errori altrui ed è dovere di un Paese civile far sentire loro la vicinanza delle istituzioni”. 

16 maggio 2014
© Riproduzione riservata


Altri articoli in Governo e Parlamento

ISCRIVITI ALLA NOSTRA NEWS LETTER
Ogni giorno sulla tua mail tutte le notizie di Quotidiano Sanità.

gli speciali
Quotidianosanità.it
Quotidiano online
d'informazione sanitaria.
QS Edizioni srl
P.I. 12298601001

Via Boncompagni, 16
00187 - Roma

Via Vittore Carpaccio, 18
00147 Roma (RM)


Direttore responsabile
Cesare Fassari

Direttore editoriale
Francesco Maria Avitto

Direttore generale
Ernesto Rodriquez

Redazione
Tel (+39) 06.59.44.62.23
Tel (+39) 06.59.44.62.26
Fax (+39) 06.59.44.62.28
redazione@qsedizioni.it

Pubblicità
Tel. (+39) 06.89.27.28.41
commerciale@qsedizioni.it

Copyright 2013 © QS Edizioni srl. Tutti i diritti sono riservati
- P.I. 12298601001
- iscrizione al ROC n. 23387
- iscrizione Tribunale di Roma n. 115/3013 del 22/05/2013

Riproduzione riservata.
Policy privacy