Quotidiano on line
di informazione sanitaria
Mercoledì 17 LUGLIO 2019
Governo e Parlamento
segui quotidianosanita.it

Pari Opportunità. M5S: "On line petizione per il ripristino del Ministero"

Al fine di ripristinare la figura del ministro per le Pari Opportunità, la cui delega è attualmente nelle mani del premier che però "non può occuparsene come sarebbe dovuto e necessario", il M5S ha inoltre presentato due risoluzioni che non hanno trovato il sostegno da parte delle altre forze politiche. LA PETIZIONE

29 LUG - “Chiediamo al governo di nominare al più presto un ministro per le Pari Opportunità. Per sollecitare l’esecutivo ad adottare questa misura e sbloccare così una situazione di stallo totale, oltre a utilizzare gli strumentiparlamentari, abbiamo deciso di pubblicare una petizione sul sito change.org”. Lo hanno affermato i parlamentari del Movimento 5 Stelle.

“La delega alle Pari Opportunità non è stata assegnata ad alcun membro del governo e, di fatto, è nelle mani del premier che però, per ovvie ragioni di ordine pratico, non può occuparsene come sarebbe dovuto e necessario. Ciò sta determinando diversi effetti negativi, quali lo stop rispetto all’attuazione del Piano antiviolenza, la mancata realizzazione del Piano d’azione biennaleper la disabilità, la risoluzione delle controversie tra UNAR - Ufficio Nazionale Antidiscriminazioni Razziali - e Miur, il blocco delle politiche sui congedi di maternità epaternità. Questa situazionedetermina disagi anche al Parlamento: le commissioni parlamentari che si occupano di questi temi non hanno uninterlocutore del governo con il quale confrontarsi", hanno spiegato i pentastellati.


Al fine di ripristinare la figura del ministro per le Pari Opportunità il M5S ha anche presentato due risoluzioni, "che non hanno trovato il sostegno da parte delle altre forze politiche e dunque non sono state nemmeno discusse".

A questo punto, è stata presa la decisione di mettere incampo un ulteriore strumento di pressione. "Auspichiamo l’adesione di quanti più soggetti possibili per giungere a un risultato le cui ricadute riguardano milioni di cittadini”, concludono i deputati del M5S.

29 luglio 2014
© Riproduzione riservata


Altri articoli in Governo e Parlamento

ISCRIVITI ALLA NOSTRA NEWS LETTER
Ogni giorno sulla tua mail tutte le notizie di Quotidiano Sanità.

gli speciali
iPiùLetti [7 giorni] [30 giorni]
1  
2  
3  
4  
5  
6  
7  
8  
9  
10  
Quotidianosanità.it
Quotidiano online
d'informazione sanitaria.
QS Edizioni srl
P.I. 12298601001

Via Boncompagni, 16
00187 - Roma

Via Vittore Carpaccio, 18
00147 Roma (RM)


Direttore responsabile
Cesare Fassari

Direttore editoriale
Francesco Maria Avitto

Direttore generale
Ernesto Rodriquez

Redazione
Tel (+39) 06.59.44.62.23
Tel (+39) 06.59.44.62.26
Fax (+39) 06.59.44.62.28
redazione@qsedizioni.it

Pubblicità
Tel. (+39) 06.89.27.28.41
commerciale@qsedizioni.it

Copyright 2013 © QS Edizioni srl. Tutti i diritti sono riservati
- P.I. 12298601001
- iscrizione al ROC n. 23387
- iscrizione Tribunale di Roma n. 115/3013 del 22/05/2013

Riproduzione riservata.
Policy privacy