Quotidiano on line
di informazione sanitaria
Venerdì 03 FEBBRAIO 2023
Governo e Parlamento
segui quotidianosanita.it

Ebola. Lorenzin: "Applicazione Regolamento sanitario internazionale avrebbe impedito diffusione epidemia". E sui militari Usa: "Nessun rischio"

di Gennaro Barbieri

E' la valutazione espressa dal ministro in occasione della conferenza ‘Health in the Mediterranean’. Lorenzin ha poi fornito rassicurazioni riguardo i militari americani che stanno rientrando a Vicenza dopo un periodo in Africa. "Nessun motivo di preoccupazione, saranno tenuti in isolamento e monitorati per 21 giorni, il limite massimo di incubazione dell'Ebola". 

28 OTT - “L’applicazione del Regolamento sanitario internazionale avrebbe impedito il dilagare di un’epidemia come quella di Ebola”. E’ la valutazione espressa dal ministro della Salute, Beatrice Lorenzin, a margine della conferenza ‘Health in the Mediterranean’, tenutasi presso il Ministero di via Ribotta in occasione del semestre italiano di presidenza del Consiglio dell’Unione Europea.

“L’evento odierno – ha sottolineato Lorenzin nel corso dei lavori – focalizza l’attenzione sui confini dell’area mediterranea in materia di salute che ormai non attiene più alle dimensioni regionali o nazionali, ma che deve essere concepita in un’ottica globale”. Il ministro ha quindi richiamato l’attenzione sulla necessità di “rafforzare il monitoraggio sui sistemi sanitari nella cintura nordafricana, soprattutto per quanto concerne le vaccinazioni, sia per uomini che per animali”. Senza dimenticare che nel Mediterraneo “sono presenti malattie peculiari come anemia e talassemia, che impongono un'attenzione costante”.

La conferenza odierna “si tiene in corrispondenza di un’importante coincidenza – ha osservato Lorenzin – e cioè il passaggio da Mare Nostrum a Triton che assume una valenza fondamentale in quanto significa che l’Europa ha compreso come il problema della sorveglianza delle coste non appartenga soltanto all’Italia”. Nel complesso non ci si può limitare a fronteggiare le emergenze, “ma bisogna anche essere in grado di prevenirle, tramite strumenti come i vaccini. E questo vale per fenomeni come la poliomielite in Siria ma anche per le questioni legate alla salute degli animali, come la Bluetongue e l’afta, e per i disastri ambientali e biochimici”.

Lorenzin ha poi fornito rassicurazioni riguardo la situazione dei militari americani di ritorno alla base Dal Molin dopo un periodo trascorso in Africa. “La vicenda è di competenza del Ministero della Difesa, ma la situazione è assolutamente sotto controllo – ha garantito – Siamo in costante contatto con le autorità statunitensi e stiamo applicando gli stessi protocolli che seguiamo per i nostri operatori che tornano dai Paesi colpiti dall’Ebola. In ogni caso, i militari non hanno avuto contatti diretti con i malati e alla partenza non hanno manifestato sintomi. Saranno comunque posti in isolamento e monitorati per 21 giorni. Non esiste quindi – ha concluso – alcun motivo di preoccupazione”.
 
Gennaro Barbieri
 


28 ottobre 2014
© Riproduzione riservata

Altri articoli in Governo e Parlamento

ISCRIVITI ALLA NOSTRA NEWS LETTER
Ogni giorno sulla tua mail tutte le notizie di Quotidiano Sanità.

gli speciali
iPiùLetti [7 giorni] [30 giorni]
1  
2  
3  
4  
5  
6  
7  
8  
9  
10  
iPiùLetti [7 giorni] [30 giorni]
1  
2  
3  
4  
5  
6  
7  
8  
9  
10  
Quotidianosanità.it
Quotidiano online
d'informazione sanitaria.
QS Edizioni srl
P.I. 12298601001

Sede legale:
Via Giacomo Peroni, 400
00131 - Roma

Sede operativa:
Via della Stelletta, 23
00186 - Roma
Direttore responsabile
Luciano Fassari

Direttore editoriale
Francesco Maria Avitto

Presidente
Ernesto Rodriquez

Tel. (+39) 06.89.27.28.41

info@qsedizioni.it

redazione@qsedizioni.it

Coordinamento Pubblicità
commerciale@qsedizioni.it
    Joint Venture
  • SICS srl
  • Edizioni
    Health Communication
    srl
Copyright 2013 © QS Edizioni srl. Tutti i diritti sono riservati
- P.I. 12298601001
- iscrizione al ROC n. 23387
- iscrizione Tribunale di Roma n. 115/3013 del 22/05/2013

Riproduzione riservata.
Policy privacy