Quotidiano on line
di informazione sanitaria
Mercoledì 29 GIUGNO 2016
Governo e Parlamento
segui quotidianosanita.it

La sanità alla Leopolda/2. Formazione e programmazione: dai nuovi criteri di selezione alla riforma degli Ordini. Il documento

In tutto 12 punti per ridisegnare il processo di formazione per i futuri professionisti del Ssn. Si va dall'insegnamento non solo accademico ma anche ospedaliero alle maggiori competenze da assegnare alle professioni sanitarie, fino alla proposta di finanziare la frequenza ai corsi di specializzazione di ambito sanitario non medico. Questi alcuni degli argomenti affrontati nel Tavolo coordinato da Filippo Crimì. IL DOCUMENTO

31 OTT - Dopo il documento "Per una sanità più equa e solidale: tagli agli sprechi e tutela dei servizi" pubblicato ieri, arriva oggi un nuovo testo uscito dalla due giorni della kermesse renziana alla Leopolda. Ricordiamo che, tra i 'famosi' 100 Tavoli di discussione, ben sei riguardavano la sanità. Quello che pubblichiamo (vedi allegato) oggi è il resoconto del Tavolo 12, coordinato da Filippo Crimì, aventa per tema "Formazione professionisti Ssn e programmazione sanitaria".

Il documento propone un nuovo modello di formazione attraverso 12 punti punti che riportiamo qui di seguito:

1. Insegnamento e formazione non solo accademica ma anche ospedaliera, calata sul territorio così da dare ai futuri professionisti sanitari una preparazione completa.

2. Selezione per l'entrata nelle facoltà basata su un metodo oggettivo.


3. Aggiunta di una valutazione motivazionale a intraprendere il corso di studi in medicina, da inserirsi nel percorso scolastico delle superiori, attraverso un colloquio. La valutazione non inciderà sul punteggio d'ammissione alla facoltà.

4. Definizione precisa degli ambiti professionali anche attraverso una riforma degli ordini.

5. Dare maggiori responsabilità e ambiti di competenza, legalmente definiti, alle professioni sanitarie (infermieri, logopedisti, tecnici radiologi, ostetrici e fisioterapisti) così da creare il vero team-working che permetta di migliorare l'assistenza al paziente.

6. Introdurre un meccanismo concorsuale più oggettivo e meritocratico con valutazione anche a posteriori del personale neoassunto.

7. Minor influenza della politica regionale nelle scelte sanitarie: concorsi pubblici per la selezione dei direttori generali e bandi di gara regionali o nazionali per cartelle cliniche informatizzate e forniture ospedaliere.

8. Aumentare l'efficienza del sistema pubblico per poter ridurre l'utilizzo dei fondi regionali verso il privato convenzionato.

9. Rivalutazione del sistema di bilancio delle società pubbliche perché non corrispondente al bilancio regionale, questo impedisce la valutazione di previsione di uscite ed entrate.

10. Inserire un percorso di dottorato e alta formazione scientifica che possa essere frequentabile insieme alle specializzazioni mediche.

11. Spostamento delle cure da una visione ospedalocentrica ad una assistenza sul territorio, improntata alla semplicità di accesso ed alla cura delle patologie croniche.

12. Finanziare la frequenza ai corsi di specializzazione di ambito sanitario non medico come già per legge disposto anche per prevenir contestazioni e ricorsi. 
 
Giovanni Rodriquez

31 ottobre 2014
© Riproduzione riservata


Altri articoli in Governo e Parlamento

ISCRIVITI ALLA NOSTRA NEWS LETTER
Ogni giorno sulla tua mail tutte le notizie di Quotidiano Sanità.

gli speciali
Quotidianosanità.it
Quotidiano online
d'informazione sanitaria.
QS Edizioni srl
P.I. 12298601001

Via Boncompagni, 16
00187 - Roma

Via Vittore Carpaccio, 18
00147 Roma (RM)


Direttore responsabile
Cesare Fassari

Direttore editoriale
Francesco Maria Avitto

Direttore generale
Ernesto Rodriquez

In redazione
Lucia Conti
Luciano Fassari
Ester Maragò
Giovanni Rodriquez

Collaboratori
Eva Antoniotti (Ordini e professioni)
Gennaro Barbieri (Regioni)
Ivan Cavicchi (Editorialista)
Fabrizio Gianfrate (Editorialista)
Ettore Mautone (Campania)
Maria Rita Montebelli (Scienza)
Claudio Risso (Piemonte)
Viola Rita (Scienza)
Edoardo Stucchi (Lombardia)
Vincino (Vignette)

Contatti
info@qsedizioni.it


Pubblicità
Tel. (+39) 02.28.17.26.15
(numero unico nazionale)
commerciale@qsedizioni.it

Redazione
Tel (+39) 06.59.44.62.23
Tel (+39) 06.59.44.62.26
Fax (+39) 06.59.44.62.28
redazione@qsedizioni.it

Copyright 2013 © QS Edizioni srl. Tutti i diritti sono riservati
- P.I. 12298601001
- iscrizione al ROC n. 23387
- iscrizione Tribunale di Roma n. 115/3013 del 22/05/2013

Riproduzione riservata.
Policy privacy