Quotidiano on line
di informazione sanitaria
Lunedì 24 FEBBRAIO 2020
Governo e Parlamento
segui quotidianosanita.it

Ticket. D'Ambrosio Lettieri (Fi): "Ipotesi revisione un salto nel buio. Governo riferisca al Parlamento"

Così il capogruppo Fi in Commissione Igiene e Sanità ha commentato le ipotesi di revisione dei ticket trapelate da Governo e Regioni. D'Ambrosio Lettieri ha espresso il suo giudizio negativo sull'ipotesi di un super ticket sulla ricetta, mentre ha promosso l’introduzione di un sistema progressivo basato sul reddito. "I ministri della Salute e dell'Economia riferiscano alle Camere”.

14 GEN - “Se le indiscrezioni trapelate da Governo e Regioni in merito ad un’azione di revisione dei ticket sanitari dovessero trovare conferma, sarebbe un salto nel buio. E un ulteriore passo avanti, dopo l’entrata in vigore del nuovo Isee che considera reddito anche le prestazioni assistenziali, verso il totale dispregio dei diritti dei più deboli". Questo il commento del capogruppo Fi in Commissione Igiene e Sanità del Senato, Luigi d'Ambrosio Lettieri.

"In questa direzione, condividiamo in pieno le preoccupazioni e le proposte di Cittadinanzattiva-Tribunale per i diritti del malato: no al super ticket sulla ricetta, sì all’introduzione di un sistema di compartecipazione di tipo progressivo in base alla capacità di reddito, come è d’altronde stabilito dalla Costituzione; esenzioni totali in base a reddito, età e patologie, a cominciare dai malati cronici e rari. Una ipotesi di revisione in tutt’altro senso - ha proseguito il senatore di Fi - decreterebbe la fine del modello universalistico del nostro sistema sanitario. Sarebbe inoltre la drammatica e avvilente conferma che le forbici dei tagli funzionano solo per tagliare diritti e abbandonare il segmento fragile della nostra comunità. Mentre proliferano sprechi, sperperi, inefficienze e corruzioni. Insomma, una vergogna".


"Ed è anche gravissimo che il Parlamento sia stato totalmente espropriato del proprio ruolo - ha concluso D'Ambrosio Lettieri -. Chiedo con forza, dunque, che i ministri della Salute e dell'Economia riferiscano alle Camere su come intendano procedere”.

14 gennaio 2015
© Riproduzione riservata


Altri articoli in Governo e Parlamento

ISCRIVITI ALLA NOSTRA NEWS LETTER
Ogni giorno sulla tua mail tutte le notizie di Quotidiano Sanità.

gli speciali
iPiùLetti [7 giorni] [30 giorni]
1  
2  
3  
4  
5  
6  
7  
8  
9  
10  
Quotidianosanità.it
Quotidiano online
d'informazione sanitaria.
QS Edizioni srl
P.I. 12298601001

Via Boncompagni, 16
00187 - Roma

Via Vittore Carpaccio, 18
00147 Roma (RM)


Direttore responsabile
Cesare Fassari

Direttore editoriale
Francesco Maria Avitto

Direttore generale
Ernesto Rodriquez

Redazione
Tel (+39) 06.59.44.62.23
Tel (+39) 06.59.44.62.26
Fax (+39) 06.59.44.62.28
redazione@qsedizioni.it

Pubblicità
Tel. (+39) 06.89.27.28.41
commerciale@qsedizioni.it

Copyright 2013 © QS Edizioni srl. Tutti i diritti sono riservati
- P.I. 12298601001
- iscrizione al ROC n. 23387
- iscrizione Tribunale di Roma n. 115/3013 del 22/05/2013

Riproduzione riservata.
Policy privacy