Quotidiano on line
di informazione sanitaria
25 OTTOBRE 2020
Governo e Parlamento
segui quotidianosanita.it

Stabilità. Fnco: “Bene assunzioni straordinarie in sanità estese a tutto il personale”


Le ostetriche commentano positivamente le norme che ampliano le nuove assunzioni straordinarie in sanità al “personale tecnico professionale”. La Federazione sottolinea come in una nota recente aveva messo in evidenza come la loro categoria fosse relegata alla sola assistenza di emergenza in sala parto

21 DIC - Le nuove norme sull’orario di lavoro, in vigore dal 25 novembre 2015 (decreto 66/2003), si prevede, incideranno ulteriormente sulla situazione di disagio della professione ostetrica, “pertanto la FNCO accoglie con soddisfazione - fanno sapere in una nota - la modifica operata in Aula al testo della Legge di Stabilità 2016 che amplia le nuove assunzioni straordinarie in sanità al “personale tecnico professionale” ma invoca un intervento diretto del Ministro della Salute Beatrice Lorenzin”.

La FNCO fa notare in una nota come pochi giorni fa aveva messo in evidenza come le poche ostetriche presenti ancora nel SSN, con un età media fra i 50 e 60 anni, erano, a parere della FNCO, relegate alla sola assistenza di emergenza in sala parto, soppiantate da altro personale nelle attività di prevenzione, assistenza e gestione nell’area ostetrico-neonatale, ginecologica e per la medicina di genere, anche laddove si tratti di attività di precisa competenza ostetrica, con evidenti conseguenze proprio in termini di overtreatment. “Nell’area ginecologica ed ostetrico-neonatale è necessaria un’allocazione appropriata delle risorse professionali sia nel contesto assistenziale territoriale e sia nell’organizzazione ospedaliera e Universitaria" ha affermato Maria Vicario, Presidente della FNCO.


 “Il nutrito corredo normativo - conclude la nota - riguardante le professioni sanitarie (L. 42/199, DM 29/3/2001, Legge 251/2000, Legge 43/2006) ha operato una classificazione delle professioni sanitarie e prodotto successivamente la definizione delle quattro classi di laurea per la formazione dei professionisti sanitari che, nell'ordinamento italiano,  sono gli operatori che, in forza di un titolo abilitante rilasciato/riconosciuto dalla Repubblica italiana, lavorano in campo sanitario”.

21 dicembre 2015
© Riproduzione riservata


Altri articoli in Governo e Parlamento

ISCRIVITI ALLA NOSTRA NEWS LETTER
Ogni giorno sulla tua mail tutte le notizie di Quotidiano Sanità.

gli speciali
Quotidianosanità.it
Quotidiano online
d'informazione sanitaria.
QS Edizioni srl
P.I. 12298601001

Via Boncompagni, 16
00187 - Roma

Via Vittore Carpaccio, 18
00147 Roma (RM)


Direttore responsabile
Cesare Fassari

Direttore editoriale
Francesco Maria Avitto

Presidente e AD
Vincenzo Coluccia

Direttore generale
Ernesto Rodriquez

Redazione
Tel (+39) 06.59.44.62.23
Tel (+39) 06.59.44.62.26
Fax (+39) 06.59.44.62.28
redazione@qsedizioni.it

Pubblicità
Tel. (+39) 06.89.27.28.41
commerciale@qsedizioni.it

Copyright 2013 © QS Edizioni srl. Tutti i diritti sono riservati
- P.I. 12298601001
- iscrizione al ROC n. 23387
- iscrizione Tribunale di Roma n. 115/3013 del 22/05/2013

Riproduzione riservata.
Policy privacy