Quotidiano on line
di informazione sanitaria
Sabato 21 SETTEMBRE 2019
Governo e Parlamento
segui quotidianosanita.it

Dichiarazioni redditi 2015. Sogei: “Inserite spese sanitarie per oltre 14,6 miliardi di euro”

Il presidente e amministratore delegato di Sogei, Cristiano Cannarsa, ha riferito che per le spese sanitarie sono oltre 500 milioni i documenti fiscali elaborati tra scontrini, ricevute e ticket relativi a 51 milioni di soggetti. E ha sottolineatol''ulteriore implementazione del modello dichiarativo sotto il profilo delle informazioni offerte al cittadino, a seguito dell'inclusione delle spese sanitarie, universitarie e funebri.

07 LUG - "Quest'anno il dato del 730 precompilato è di grande successo: abbiamo riscontrato un +20% di soggetti che si sono cimentati con il modello digitale per la dichiarazione dei redditi. La dichiarazione precompilata rappresenta un ulteriore passo nella direzione di offrire più servizi ai contribuenti e una semplificazione del rapporto fra gli stessi e l'Amministrazione finanziaria nell'espletamento delle pratiche di dichiarazione e versamento delle imposte". E’ il passaggio nodale formulato da Cristiano Cannarsa, Presidente e Amministratore delegato di Sogei, durante l’audizione presso la Commissione parlamentare di vigilanza sull'Anagrafe Tributaria in merito all'evoluzione del Sistema di Interscambio (SdI) della fatturazione elettronica e alla gestione dei flussi dei dati relativi al modello 730 precompilato.

E in riferimento ai dati messi a disposizione dell'Agenzia delle Entrate dal Sistema Tessera Sanitaria, sono oltre 500 milioni i documenti fiscali elaborati (scontrini, ricevute e ticket) relativi a 51 milioni di soggetti, per un valore totale delle spese sanitarie trasmesse che supera i 14,6 miliardi di euro. In tema di fatturazione elettronica, Cannarsa ha reso noto che "le fatture ricevute sono oltre 40 milioni, di cui 37 milioni hanno superato i controlli formali, mentre il 5% sono state scartate e 21.000 non hanno superato il controllo per "impedimenti tecnici degli uffici destinatari".  Nel complesso ha quindi sottolineato l'ulteriore implementazione del modello dichiarativo sotto il profilo delle informazioni offerte al cittadino, a seguito dell'inclusione delle spese sanitarie, universitarie, funebri e della prima rata dei bonifici per spese di intervento del recupero del patrimonio edilizio.

07 luglio 2016
© Riproduzione riservata


Altri articoli in Governo e Parlamento

ISCRIVITI ALLA NOSTRA NEWS LETTER
Ogni giorno sulla tua mail tutte le notizie di Quotidiano Sanità.

gli speciali
Quotidianosanità.it
Quotidiano online
d'informazione sanitaria.
QS Edizioni srl
P.I. 12298601001

Via Boncompagni, 16
00187 - Roma

Via Vittore Carpaccio, 18
00147 Roma (RM)


Direttore responsabile
Cesare Fassari

Direttore editoriale
Francesco Maria Avitto

Direttore generale
Ernesto Rodriquez

Redazione
Tel (+39) 06.59.44.62.23
Tel (+39) 06.59.44.62.26
Fax (+39) 06.59.44.62.28
redazione@qsedizioni.it

Pubblicità
Tel. (+39) 06.89.27.28.41
commerciale@qsedizioni.it

Copyright 2013 © QS Edizioni srl. Tutti i diritti sono riservati
- P.I. 12298601001
- iscrizione al ROC n. 23387
- iscrizione Tribunale di Roma n. 115/3013 del 22/05/2013

Riproduzione riservata.
Policy privacy