Quotidiano on line
di informazione sanitaria
22 LUGLIO 2018
Governo e Parlamento
segui quotidianosanita.it

Screening neonatali. Taverna (M5S): “Lorenzin non vanifichi la legge”

Così la prima firmataria del provvedimento commenta la notizia di una possibile discussione del decreto ministeriale che "andrebbe a sovrapporsi" alla legge già approvata dal Parlamento. "Il ministero, invece di insistere con un decreto assolutamente privo di senso, si impegni ad aggiornare i Lea una volta che la legge entrerà in vigore".

08 SET - “Ci giunge notizia che oggi potrebbe essere discusso il decreto ministeriale sugli screening neonatali che andrebbe a sovrapporsi alla legge che con grandi sforzi siamo riusciti a far approvare definitivamente appena un mese fa, una legge che rende obbligatori questi preziosi esami su tutto il territorio nazionale inserendoli nei Lea e che garantisce una speranza per tutti i bambini italiani. Se la Lorenzin dovesse insistere con il suo decreto, sappia che avrà sulle spalle la responsabilità di aver di fatto vanificato una legge di civiltà approvata all’unanimità da tutto il Parlamento”. Lo afferma la senatrice Paola Taverna, prima firmataria della legge sugli screening neonatali.
 
“Non si capisce - spiega Taverna - per quale motivo il ministero si ostini ad ignorare il fatto che già esista una legge, che attende solo di entrare in vigore, e insista nel voler far approvare un decreto ministeriale che ne sminuirebbe gli effetti minando quella obbligatorietà degli screening per i quali ci siamo tanto battuti e che costituisce il pilastro della norma stessa. Il ministero, invece di insistere con un decreto assolutamente privo di senso, si impegni ad aggiornare i Lea una volta che la legge entrerà in vigore: questa è l’unica cosa che le famiglie italiane attendono con ansia”. 

08 settembre 2016
© Riproduzione riservata


Altri articoli in Governo e Parlamento

ISCRIVITI ALLA NOSTRA NEWS LETTER
Ogni giorno sulla tua mail tutte le notizie di Quotidiano Sanità.

gli speciali
Quotidianosanità.it
Quotidiano online
d'informazione sanitaria.
QS Edizioni srl
P.I. 12298601001

Via Boncompagni, 16
00187 - Roma

Via Vittore Carpaccio, 18
00147 Roma (RM)


Direttore responsabile
Cesare Fassari

Direttore editoriale
Francesco Maria Avitto

Direttore generale
Ernesto Rodriquez

Redazione
Tel (+39) 06.59.44.62.23
Tel (+39) 06.59.44.62.26
Fax (+39) 06.59.44.62.28
redazione@qsedizioni.it

Pubblicità
Tel. (+39) 06.89.27.28.41
commerciale@qsedizioni.it

Copyright 2013 © QS Edizioni srl. Tutti i diritti sono riservati
- P.I. 12298601001
- iscrizione al ROC n. 23387
- iscrizione Tribunale di Roma n. 115/3013 del 22/05/2013

Riproduzione riservata.
Policy privacy