Quotidiano on line
di informazione sanitaria
Venerdì 21 GENNAIO 2022
Governo e Parlamento
segui quotidianosanita.it

Responsabilità professionale. Fimmg e Sumai: “Auspichiamo rapido via libera del Ddl al Senato”


Domani il provvedimento è calendarizzato in Aula. E il sindacato dei medici di famiglia e quello degli specialisti ambulatoriali sollecitano “una rapida approvazione” da parte di Palazzo Madama. Scotti: “Siamo vicini al traguardo. Questa legge, attesa da anni, sarà il punto di incontro tra il dovere dei medici di curare e il diritto dei pazienti di essere curati in serenità". Magi: "Fermare il Ddl oggi sarebbe davvero inspiegabile".

09 GEN - Domani torna in Aula al Senato il Ddl sulla  responsabilità professionale. E dai medici di famiglia e specialisti ambulatoriali arriva l'auspicio di una rapida approvazione.
 
"La FIMMG auspica una rapida approvazione del ddl sulla responsabilità professionale, calendarizzato in Aula al Senato a partire da domani”. Lo dichiara il segretario nazionale della FIMMG (Federazione Italiana Medici di Medicina Generale), Silvestro Scotti.

“Siamo vicini al traguardo – sottolinea Scotti - Questa legge, attesa da anni, sarà il punto di incontro tra il dovere dei medici di curare e il diritto dei pazienti di essere curati in serenità. Ulteriori rinvii sarebbero incomprensibili e dannosi – prosegue Scotti – Il ritardo nell’approvazione del DDL, oltre che a ritardare il chiarimento legislativo necessario a ridurre fenomeni come la medicina difensiva, rischia sul piano pratico, ad esempio, di creare un danno economico ai medici di medicina generale e comunque a tutti i medici che si troveranno nel corso del 2017 obbligati a rinnovare i loro vecchi contratti assicurativi sulla responsabilità professionale".


"Appare evidente che in assenza della approvazione rapida della nuova legge - conclude Scotti - il rinnovo delle vecchie polizze confermerà per il 2017 garanzie assicurative che sarebbero non conformi al nuovo impianto di responsabilità con il rischio che questi medici dovranno successivamente stipulare nuove polizze a garanzia dei loro assistiti, aggiungendo o rinegoziando i nuovi profili di rischio e aumentando i costi per i singoli professionisti".
 
Sulla stessa lunghezza d'onda il sindacato degli specialisti ambulatoriali. “Domani è calendarizzato in Aula al Senato il Disegno di legge sulla Responsabilità professionale e come specialisti ambulatoriali auspichiamo che Palazzo Madama possa approvare il più presto possibile il provvedimento per poi rinviarlo alla Camera per l’ok definitivo”. È quanto afferma il segretario generale degli specialisti ambulatoriali del Sumai-Assoprof, Antonio Magi.
 
“Il percorso di questo Ddl – ricorda Magi – è stato lungo e complesso ma nonostante ciò si è arrivati ad un testo che ritengo equilibrato che introduce significative novità nel contrasto al fenomeno della medicina difensiva: rende i medici più sereni nel compiere il proprio dovere di curare i pazienti. E fornisce ai pazienti degli strumenti legislativi chiari per ottenere risarcimenti in tempi certi qualora abbiano subito un danno”.
 
“Non si può più aspettare – conclude il segretario Sumai – per questo auspichiamo che il Senato non dilati ulteriormente i tempi e possa rapidamente approvare il testo. Sono anni che la Sanità italiana ha bisogno di una misura in materia e metta ordine in un settore che negli ultimi anni è diventato un Far West. Fermare il Ddl oggi sarebbe davvero inspiegabile”.

09 gennaio 2017
© Riproduzione riservata


Altri articoli in Governo e Parlamento

ISCRIVITI ALLA NOSTRA NEWS LETTER
Ogni giorno sulla tua mail tutte le notizie di Quotidiano Sanità.

gli speciali
Quotidianosanità.it
Quotidiano online
d'informazione sanitaria.
QS Edizioni srl
P.I. 12298601001

Via Boncompagni, 16
00187 - Roma

Via Vittore Carpaccio, 18
00147 Roma (RM)


Direttore responsabile
Cesare Fassari

Direttore editoriale
Francesco Maria Avitto

Presidente e AD
Vincenzo Coluccia

Direttore generale
Ernesto Rodriquez

Redazione
Tel (+39) 06.59.44.62.23
Tel (+39) 06.59.44.62.26
Fax (+39) 06.59.44.62.28
redazione@qsedizioni.it

Pubblicità
Tel. (+39) 06.89.27.28.41
commerciale@qsedizioni.it

Copyright 2013 © QS Edizioni srl. Tutti i diritti sono riservati
- P.I. 12298601001
- iscrizione al ROC n. 23387
- iscrizione Tribunale di Roma n. 115/3013 del 22/05/2013

Riproduzione riservata.
Policy privacy