Quotidiano on line
di informazione sanitaria
Giovedì 12 DICEMBRE 2019
Governo e Parlamento
segui quotidianosanita.it

Pulizie negli ospedali. M5S: “Inaccettabili bandi a ribasso”

I deputati 5 Stelle in commissione Lavoro hanno presentato al ministro Poletti una interrogazione che dovrebbe essere discussa giovedì prossimo. “A Torino assegnati tre lotti con ribassi fino al 33%: la conseguenza sono tagli ai salari dei lavoratori e  condizioni di igiene a rischio”.

31 MAR - “Salari dei lavori pesantemente tagliati e condizioni di igiene degli ospedali a rischio. Sono queste le conseguenze dei forti ribassi alla gara pubblica per l’affidamento del servizio di pulizia e sanificazione ambientale alla Città della Salute e della Scienza di Torino. Al ministero del Lavoro chiediamo di attivarsi al fine di tutelare il personale delle imprese di pulizie coinvolte e garantire le condizioni di igiene degli ospedali e delle strutture sanitarie coinvolte”. A lanciare l’allarme sono i deputati M5s in commissione Lavoro, che a proposito hanno presentato un’interrogazione rivolta al ministro del Lavoro, Giuliano Poletti, che dovrebbe essere discussa in commissione giovedì prossimo, secondo quanto riferito su Facebook dalla prima firma della deputata torinese Silvia Chimienti.
 
Il caso in questione – spiegano i deputati 5 Stelle - è quello all’aggiudicazione di un bando, di durata triennale, per le pulizie e sanificazione ambientale della Città della Salute e della Scienza di Torino e delle ASL TO1 e ASL TO5. I primi due lotti se li è aggiudicati la società bergamasca Dussmann Service, con un ribasso sull'importo complessivo a base d'asta del 33,036 per cento. Il Terzo lotto  è andato alla società cooperativa Euros & Promo, di Udine, con un ribasso del 10,13. Fonti di stampa fanno sapere che i forti ribassi hanno determinato un forte taglio delle ore di lavoro del personale addetto alle pulizie: 4.523 ore settimanali contrattuali in meno per la Città della Salute e circa 800 ore settimanali in meno per l'Asl TO1”.

 
“Purtroppo ci risiamo: l’aggiudicazione degli appalti per le pulizie al ribasso finisce con il colpire i dipendenti e rischia di non garantire le condizioni di igiene delle strutture. Fatti simili sono già avvenuti in questi anni nel comparto istruzione: scuole costrette a chiudere temporaneamente a causa della sporcizia e lavoratori a dir poco sottopagati. Tutto questo – concludono i 5 Stelle - è inaccettabile, anche alla luce del fatto che, a giugno 2016, il presidente della Regione Piemonte Chiamparino e dei tre sindacati confederali avevano sottoscritto il protocollo sugli appalti sulla giusta retribuzione e sull'applicazione delle clausole sociali negli appalti regionali”.

31 marzo 2017
© Riproduzione riservata


Altri articoli in Governo e Parlamento

ISCRIVITI ALLA NOSTRA NEWS LETTER
Ogni giorno sulla tua mail tutte le notizie di Quotidiano Sanità.

gli speciali
Quotidianosanità.it
Quotidiano online
d'informazione sanitaria.
QS Edizioni srl
P.I. 12298601001

Via Boncompagni, 16
00187 - Roma

Via Vittore Carpaccio, 18
00147 Roma (RM)


Direttore responsabile
Cesare Fassari

Direttore editoriale
Francesco Maria Avitto

Direttore generale
Ernesto Rodriquez

Redazione
Tel (+39) 06.59.44.62.23
Tel (+39) 06.59.44.62.26
Fax (+39) 06.59.44.62.28
redazione@qsedizioni.it

Pubblicità
Tel. (+39) 06.89.27.28.41
commerciale@qsedizioni.it

Copyright 2013 © QS Edizioni srl. Tutti i diritti sono riservati
- P.I. 12298601001
- iscrizione al ROC n. 23387
- iscrizione Tribunale di Roma n. 115/3013 del 22/05/2013

Riproduzione riservata.
Policy privacy