Quotidiano on line
di informazione sanitaria
Venerdì 09 DICEMBRE 2022
Governo e Parlamento
segui quotidianosanita.it

Fine vita. Romano (DS): “Modificare la legge non significa bloccarla. Sì alle DAT”


Favorevole a cure palliative, terapie del dolore e sedazione profonda continua. Contrario all’accanimento clinico. Questa, in sintesi, la posizione del senatore Lucio Romano, bioeticista ed esponente di Democrazia Solidale, che ha commentato le audizioni, in corsi, in Commissione Igiene e Sanità, di cui è membro, sulla legge sul fine vita.

13 GIU - “Ragionevoli e condivisibili modifiche non significano bocciare o bloccare la legge sul fine vita. Coniugare i diritti del paziente con la migliore assistenza possibile, nel rispetto e nella tutela della dignità, risponde allo spirito dell'art.32 della Costituzione”. Così il senatore Lucio Romano, bioeticista ed esponente di Democrazia Solidale, vicepresidente della Commissione Politiche Ue e componente della Commissione Igiene e Sanità, ha commentato le audizioni della stessa Commissione sulla legge sul fine vita.
 
“Il lavoro svolto alla Camera – ha continuato il senatore - è stato certamente utile ma è nell'autonomia del Senato ritenere di poter migliorare il testo, evitando alcune oggettive criticità che rischiano di contraddire proprio lo scopo della legge o creare fattispecie difficilmente gestibili”.
 
“Non è il contrattualismo ma la relazione di cura il fondamento tra paziente e medico, tra fiduciario ed equipe sanitaria. Pertanto necessarie dichiarazioni anticipate di trattamento e non disposizioni. No all'ostinazione irragionevole e all'accanimento clinico. No ad abbandoni ed omissioni. Sì alle cure palliative e alle terapie del dolore. Sì alla sedazione profonda continua in imminenza di morte. Sì alla pianificazione condivisa delle cure. Sì - ha concluso Romano - al registro delle Dichiarazioni anticipate di trattamento”.
 

13 giugno 2017
© Riproduzione riservata

Altri articoli in Governo e Parlamento

ISCRIVITI ALLA NOSTRA NEWS LETTER
Ogni giorno sulla tua mail tutte le notizie di Quotidiano Sanità.

gli speciali
Quotidianosanità.it
Quotidiano online
d'informazione sanitaria.
QS Edizioni srl
P.I. 12298601001

Via Giacomo Peroni, 400
00131 - Roma

Via Vittore Carpaccio, 18
00147 Roma (RM)


Direttore responsabile
Cesare Fassari

Direttore editoriale
Francesco Maria Avitto

Presidente
Ernesto Rodriquez

Redazione
Tel (+39) 06.59.44.62.23
Tel (+39) 06.59.44.62.26
Fax (+39) 06.59.44.62.28
redazione@qsedizioni.it

Pubblicità
Tel. (+39) 06.89.27.28.41
commerciale@qsedizioni.it

Copyright 2013 © QS Edizioni srl. Tutti i diritti sono riservati
- P.I. 12298601001
- iscrizione al ROC n. 23387
- iscrizione Tribunale di Roma n. 115/3013 del 22/05/2013

Riproduzione riservata.
Policy privacy