Quotidiano on line
di informazione sanitaria
Lunedì 30 MARZO 2020
Governo e Parlamento
segui quotidianosanita.it

Cannabis terapeutica. D'Ambrosio Lettieri (DI): “È una battaglia di civilità, ma fare leggi non basta. Bisogna attuarle”

"Per questo unisco la mia voce a quella dei tanti malati senza voce perché il presidente e assessore alla sanità della Regione Puglia Emiliano istituisca subito una task force che possa valutare le criticità della legge e del regolamento in vigore. I farmacisti sono assolutamente disponibili a lavorare con istituzioni e gli altri operatori sanitari". Così il componente della Commissione Sanità del Senato.

01 LUG - “L’uso della cannabis a scopo terapeutico, sotto il diretto controllo del medico, è una battaglia di civiltà. Ma fare le leggi non basta. Poi bisogna attuarle. Di questa legge a livello nazionale sono stato io stesso un fautore convinto e quella sulle cure palliative, la 38 del 2010, che prevede la creazione di reti per la terapia contro il dolore e la semplificazione dell’iter per l’uso della cannabis a tutela del diritto ai livelli essenziali di assistenza, ne è una prova". Lo dichiara in una nota Luigi d’Ambrosio Lettieri (Direzione Italia), componente Commissione Sanità Senato e presidente Ordine interprovinciale Farmacisti Bari e Bat.

"Favorire l’accesso ai farmaci più appropriati per il trattamento del dolore e dei sintomi di alcune patologie gravi, sia semplificando le procedure di dispensazione e di approvvigionamento delle sostanze stupefacenti per uso terapeutico, sia partecipando alla battaglia culturale e di civiltà perché anche in Italia si affermasse un orientamento moderno in questo importante capitolo della tutela della salute, è stato ed è un impegno che confermo - ha aggiunto -. A maggior ragione, oggi, trovo assurdo che Nicola, affetto da sclerosi multipla - e tanti altri come lui, a Bari come in tutta la Puglia - debba combattere ogni giorno non solo con gli effetti di una malattia terribile, ma pure con la burocrazia e l’indifferenza. Se per procurarsi legalmente la cannabis che gli serve per alleviare le sue sofferenze e avere una migliore qualità di vita, deve saltare mille ostacoli nonostante vi sia una legge regionale dal 2014 che sancisce il suo diritto ad acquisirla, è evidente che c’è qualcosa che non torna".


"Per questo unisco la mia voce a quella di Nicola e di tanti malati senza voce perché il presidente e assessore alla sanità Emiliano istituisca subito una task force che possa valutare le criticità della legge e del regolamento in vigore. I farmacisti sono assolutamente disponibili a lavorare con istituzioni e gli altri operatori sanitari, a partire dai medici, perché si trovino soluzioni adeguate e urgenti. Tra l’altro, vi è un aspetto importante, tra gli altri, da non sottovalutare. Ed è quello che il mercato nero della cannabis fornisce prodotti scadenti, contraffatti, pericolosi, che procurano danni, invece che benefici, come sostiene lo stesso Nicola”, conclude D'Amborsio Lettieri.

01 luglio 2017
© Riproduzione riservata


Altri articoli in Governo e Parlamento

ISCRIVITI ALLA NOSTRA NEWS LETTER
Ogni giorno sulla tua mail tutte le notizie di Quotidiano Sanità.

gli speciali
Quotidianosanità.it
Quotidiano online
d'informazione sanitaria.
QS Edizioni srl
P.I. 12298601001

Via Boncompagni, 16
00187 - Roma

Via Vittore Carpaccio, 18
00147 Roma (RM)


Direttore responsabile
Cesare Fassari

Direttore editoriale
Francesco Maria Avitto

Direttore generale
Ernesto Rodriquez

Redazione
Tel (+39) 06.59.44.62.23
Tel (+39) 06.59.44.62.26
Fax (+39) 06.59.44.62.28
redazione@qsedizioni.it

Pubblicità
Tel. (+39) 06.89.27.28.41
commerciale@qsedizioni.it

Copyright 2013 © QS Edizioni srl. Tutti i diritti sono riservati
- P.I. 12298601001
- iscrizione al ROC n. 23387
- iscrizione Tribunale di Roma n. 115/3013 del 22/05/2013

Riproduzione riservata.
Policy privacy