Quotidiano on line
di informazione sanitaria
Sabato 20 LUGLIO 2019
Governo e Parlamento
segui quotidianosanita.it

Ddl Omnibus. Parte la discussione in Aula della Camera

Il testo, licenziato dalla commissione Affari Sociali il 15 settembre, arriva in Aula insieme ad alcune modifiche. Via l'obbligo di copertura assicurativa della responsabilità professionale per tutti gli iscritti ad albi. Introdotta, invece, la compatibilità tra il rapporto esclusivo dei direttori scientifici dell’Irccs e con il loro con l'incarico di direzione di struttura complessa e con l'esercizio dell'attività libero professionale.

19 SET - Approda oggi in Aula della Camera il Ddl "Delega al Governo per il riassetto della normativa in materia di sperimentazione clinica e per la riforma degli ordini delle professioni sanitarie, nonché disposizioni in materia sanitaria", cioè il cosiddetto Ddl Omnibus o Ddl Fazio, dal nome del ministro della Salute, che lo ha presentato.
Oltre a delegare il Governo al riassetto e alla riforma delle disposizioni in materia di sperimentazione clinica dei medicinali per uso umano, il disegno di legge contiene disposizioni sul rapporto di lavoro del direttore scientifico degli Istituti di ricovero e cura a carattere scientifico, reca una delega al Governo per la riforma degli ordini delle professioni sanitarie di medico chirurgo, di odontoiatra, di medico veterinario e di farmacista, detta disposizioni in materia di sicurezza delle cure per prevenire il verificarsi di avventi avversi. Modifica, poi, la normativa vigente in materia di servizi erogati dalle farmacie e disciplina il fascicolo sanitario elettronico, istituito dalle regioni nel rispetto delle norme in tema di protezione dei dati personali. Promuove, infine, l'implementazione delle attività di telemedicina e teleconsulto e istituisce sistemi di sorveglianza e registri di mortalità, di patologia e di impianti protesici a fini di ricerca scientifica in ambito medico, biomedico ed epidemiologico allo scopo di istituire un sistema attivo di raccolta delle informazione di rilevante interesse ed impatto sul governo sanitario.


Il testo, entrato in commissione Affari Sociali il 18 maggio scorso e licenziato il 15 settembre, arriva in Aula insieme ad alcune modifiche apportate dalla commissione (qui la lista completa degli emendamenti presentati e di quelli approvati).
In particolare, tra le ultime novità introdotte con gli emendamenti della commissione, compare quella per i direttori scientifici degli Irccs. Una modifica all'articolo 3, infatti, prevede che il loro rapporto esclusivo possa essere “compatibile con l'incarico di direzione di struttura complessa e con l'esercizio dell'attività libero professionale, purché entrambi siano svolti nell'ambito della medesima struttura sanitaria di appartenenza”. Nel caso in cui il direttore scientifico svolga anche l'incarico di direzione di struttura, il trattamento economico non potrà superare di oltre il 20 per cento quello spettante per la direzione scientifica o, se più favorevole, quello spettante per l'incarico di direzione di struttura complessa.

Numerose le modifiche all’art. 6 sulla riforma degli Ordini professionali con la soppressione, tra l’altro, della lettera u) che prevedeva “per gli iscritti agli albi, agli elenchi e ai registri professionali l’obbligo di idonea copertura assicurativa per responsabilità professionale”.
Introdotta, invece, una norma che prevede l'inserimento di biologi e psicologi tra le professioni sanitarie.

Con un’aggiunta all’art. 7 (Disposizioni in materia di sicurezza delle cure) la commissione ha previsto poi che le strutture sanitarie debbano annualmente presentare alla Regione di appartenenza una relazione consuntiva sugli eventi avversi che si sono verificati all'interno della struttura e sulle iniziative messe in atto, nonché l’indicazione le cause che hanno prodotto l'evento avverso.
 

19 settembre 2011
© Riproduzione riservata

Allegati:

spacer Tabella

Altri articoli in Governo e Parlamento

ISCRIVITI ALLA NOSTRA NEWS LETTER
Ogni giorno sulla tua mail tutte le notizie di Quotidiano Sanità.

gli speciali
Quotidianosanità.it
Quotidiano online
d'informazione sanitaria.
QS Edizioni srl
P.I. 12298601001

Via Boncompagni, 16
00187 - Roma

Via Vittore Carpaccio, 18
00147 Roma (RM)


Direttore responsabile
Cesare Fassari

Direttore editoriale
Francesco Maria Avitto

Direttore generale
Ernesto Rodriquez

Redazione
Tel (+39) 06.59.44.62.23
Tel (+39) 06.59.44.62.26
Fax (+39) 06.59.44.62.28
redazione@qsedizioni.it

Pubblicità
Tel. (+39) 06.89.27.28.41
commerciale@qsedizioni.it

Copyright 2013 © QS Edizioni srl. Tutti i diritti sono riservati
- P.I. 12298601001
- iscrizione al ROC n. 23387
- iscrizione Tribunale di Roma n. 115/3013 del 22/05/2013

Riproduzione riservata.
Policy privacy