Quotidiano on line
di informazione sanitaria
Mercoledì 20 SETTEMBRE 2017
Governo e Parlamento
segui quotidianosanita.it

BES. Via libera della Bilancio del Senato allo schema di decreto che prevede gli indicatori da inserire nel Def con sette osservazioni

La Commissione Bilancio del Senato (la Camera si era già epsressa) ha dato parere favorevole allo schema di decreto del Mef che prevede l'introduzione di 12 indicatori di benessere equo e sostenibile nel Def dal 2018. Sette le osservazioni, mirate soprattutto alla valutazione delle differenze di genere. IL TESTO DEL PARERE.

14 SET - La Commissione Bilancio del Senato (dopo quella della Camera) ha dato parere favorevole allo schema di decreto relativo all'individuazione degli indicatori di benessere equo e sostenibile (per i contenuti si veda articolo pubblicato ieri), anche se con sette osservazioni rispetto alle quali il Governo e il ministro dell’Economia che firma il provvedimento, dovranno valutare la possibilità di recepimento nel testo finale.

La prima osservazione è che sarebbe stato auspicabile che il Comitato istituito per l'elaborazione degli indicatori fosse composto tenendo conto della rappresentanza di genere. Per questo la Commissione chiede che se si dovesse prevedere una nuova composizione l’elemento sia tenuto in “debita considerazione”.

Poi si dovrebbe tenere conto dell'avvio della sperimentazione per l'adozione di un bilancio di genere e, come raccomandato a livello europeo per tutte le rilevazioni statistiche, della dimensione di genere per tutti gli indicatori in cui questa è significativa, anche per quanto riguarda l'impatto generazionale.


Bene sarebbe poi prevedere dove possibile un'articolazione per aree territoriali degli indicatori BES, con particolare riguardo al Mezzogiorno e inserire tra quelli selezionati anche un indicatore sul paesaggio e il patrimonio culturale.

La Commissione propone di inserire uno o più indicatori di sintesi relativi ai temi del decreto e di valutare la possibilità di inglobare l'indicatore sul “rapporto tra tasso di occupazione delle donne 25-49 anni con figli in età prescolare e delle donne  senza figli”  nelle elaborazioni relative a quello sul “tasso di mancata partecipazione al lavoro”, soprattutto se sarà accolta l'osservazione sulla dimensione di genere e generazionale per tutti gli indicatori in cui questa è significativa.

Infine, nelle prossime revisioni, la Commissione chiede di individuare un indicatore sul fenomeno della corruzione.

14 settembre 2017
© Riproduzione riservata


Altri articoli in Governo e Parlamento

ISCRIVITI ALLA NOSTRA NEWS LETTER
Ogni giorno sulla tua mail tutte le notizie di Quotidiano Sanità.

gli speciali
Quotidianosanità.it
Quotidiano online
d'informazione sanitaria.
QS Edizioni srl
P.I. 12298601001

Via Boncompagni, 16
00187 - Roma

Via Vittore Carpaccio, 18
00147 Roma (RM)


Direttore responsabile
Cesare Fassari

Direttore editoriale
Francesco Maria Avitto

Direttore generale
Ernesto Rodriquez

In redazione
Lucia Conti
Ester Maragò
Giovanni Rodriquez

Collaboratori
Eva Antoniotti (Ordini e professioni)
Ivan Cavicchi (Editorialista)
Fabrizio Gianfrate (Editorialista)
Ettore Mautone (Campania)
Maria Rita Montebelli (Scienza)
Claudio Risso (Piemonte)
Edoardo Stucchi (Lombardia)
Vincino (Vignette)

Contatti
info@qsedizioni.it


Pubblicità
Tel. (+39) 06.89.27.28.41
commerciale@qsedizioni.it

Redazione
Tel (+39) 06.59.44.62.23
Tel (+39) 06.59.44.62.26
Fax (+39) 06.59.44.62.28
redazione@qsedizioni.it

Copyright 2013 © QS Edizioni srl. Tutti i diritti sono riservati
- P.I. 12298601001
- iscrizione al ROC n. 23387
- iscrizione Tribunale di Roma n. 115/3013 del 22/05/2013

Riproduzione riservata.
Policy privacy