Quotidiano on line
di informazione sanitaria
Mercoledì 23 GENNNAIO 2019
Governo e Parlamento
segui quotidianosanita.it

Legge di Bilancio. L'appello di FederSpecializzandi e Sigm: “Si trovino risorse aggiuntive per i contratti di formazione”

Il divario tra i candidati ed i posti a disposizione non è stato risolto. Per questo FederSpecializzandi e il Segretariato Italiano Giovani Medici, hanno inviato una lettera agli esponenti del Governo, ai partiti di ogni schieramento, alle Commissioni di Camera e Senato e ai medici del Parlamento affinché si inverta questa tendenza da subito, in legge di Bilancio. Per mantenere alta l’attenzione sul tema è stata anche lanciata una petizione su Change.org.

26 NOV - "Dall'istituzione del primo concorso nazionale di accesso alle Scuole di Specializzazione Mediche ad oggi il divario tra i candidati e i posti a disposizione è rimasto immutato. Il Parlamento Italiano si sta confrontando sulla Legge di Bilancio per il prossimo anno. Il tempo di avanzare legittime rivendicazioni è ora. Chiediamo con forza che nella prossima manovra finanziaria vengano garantite risorse adeguate per fronteggiare questo imbuto formativo". FederSpecializzandi e il Segretariato Italiano Giovani Medici, hanno inviato una lettera agli esponenti del Governo, ai partiti di ogni schieramento, alle Commissioni di Camera e Senato e ai medici del Parlamento affinché si inverta la tendenza consolidatasi negli ultimi anni e si crei una convergenza di intenti su una causa che riguarda tutti, in maniera indipendente da fazioni e orientamenti.

"Uno specializzando al primo anno - spiegatno - riceve una borsa annuale di 25000 euro: un investimento complessivo tra 400 e 500 milioni di euro garantirebbe pertanto una copertura per coprire l’intero percorso formativo di più di 4000 contratti di formazione specialistica aggiuntivi. Ci rendiamo conto che un simile impegno può essere facilmente respinto al mittente giocando la carta della 'coperta troppo corta' o dei 'tempi stretti' per rispondere a questa istanza. Agli specializzandi viene infatti da anni ribadito che non ci sono sufficienti fondi per ulteriori contratti, ma molte proposte tra i vari comparti di spesa previsti nella Legge di Bilancio 2018 smentiscono tali affermazioni".


Per mantenere alta l’attenzione sul tema è stata anche lanciata una petizione su Change.org, che ha già raccolto migliaia di firme. "Il tempo è stretto e l’approvazione della Legge di Bilancio è l’ultimo treno da prendere per quest’anno. Non ci aspettiamo più parole, ma interventi concreti per la tutela dei futuri medici in formazione", concludono. 

26 novembre 2017
© Riproduzione riservata


Altri articoli in Governo e Parlamento

ISCRIVITI ALLA NOSTRA NEWS LETTER
Ogni giorno sulla tua mail tutte le notizie di Quotidiano Sanità.

gli speciali
Quotidianosanità.it
Quotidiano online
d'informazione sanitaria.
QS Edizioni srl
P.I. 12298601001

Via Boncompagni, 16
00187 - Roma

Via Vittore Carpaccio, 18
00147 Roma (RM)


Direttore responsabile
Cesare Fassari

Direttore editoriale
Francesco Maria Avitto

Direttore generale
Ernesto Rodriquez

Redazione
Tel (+39) 06.59.44.62.23
Tel (+39) 06.59.44.62.26
Fax (+39) 06.59.44.62.28
redazione@qsedizioni.it

Pubblicità
Tel. (+39) 06.89.27.28.41
commerciale@qsedizioni.it

Copyright 2013 © QS Edizioni srl. Tutti i diritti sono riservati
- P.I. 12298601001
- iscrizione al ROC n. 23387
- iscrizione Tribunale di Roma n. 115/3013 del 22/05/2013

Riproduzione riservata.
Policy privacy