Quotidiano on line
di informazione sanitaria
17 DICEMBRE 2017
Governo e Parlamento
segui quotidianosanita.it

Biotestamento. Il fronte del ‘no’ non demorde. Presentanti oltre 3.000 emendamenti. Ma il Senato accelera: voto finale il 14 dicembre

La maggior parte delle proposte di modifica, circa 1500, arriva da Alternativa Popolare. Oltre 1000 sono poi gli emendamenti presentati dalla Lega. Nessun emendamento è invece stato presentato da PD e M5S, entrambi decisi ad approvare rapidamente il provvedimento. A questo punto, data la mole delle proposte di modifica che dovranno essere esaminate, diventa sempre più probabile il possibile ricorso al 'canguro'. Intanto la conferenza dei capigruppo fissa il voto finale giovedì 14 dicembre.

06 DIC - Dopo la decisione da parte della Capigruppo di accelerare i lavori sul testamento biologico avviando già da ieri i lavori dell'Aula del Senato sul provvedimento, il fronte del 'no' è passato oggi al 'contrattacco' presentando oltre 3.000 emendamenti. L'Assemblea di Palazzo Madama si trova così di fronte allo stesso scenario venutosi a creare la scorsa estate in Commissione Sanità.
 
La maggior parte delle proposte di modifica, circa 1500, arriva da Alternativa Popolare. Oltre 1.00 sono poi gli emendamenti presentati dalla Lega. Nessun
emendamento è invece stato presentato da PD e M5S, entrambe decise ad approvare rapidamente il provvedimento.
 
Intanto il Senato decide di accelerare e la conferenza dei capigruppo fissa il voto finale per giovedì 14 dicembre. "La presidenza armonizzerà i tempi degli interventi al fine di rispettare tale calendario", ha spiegato il presidente del Senato, Pietro Grasso. Ma potrebbe non bastare. E si fa sempre più probabile il ricorso al meccanismo del 'canguro' per ridurre il numero di emendamenti da votare.
 
Dopo la seduta di oggi ci sarà un'interruzione dei lavori e l'esame da parte dell'Aula riprenderanno il 12 dicembre. Si inizierà direttamente con le

votazioni. Si andrà avanti tutto il giorno, è prevista anche una eventuale seduta notturna. Mercoledì 13 però l'aula si occuperà di altro: all'ordine del giorno ci sono alle 12 le votazioni per l'elezione dei componenti dei Consigli di Presidenza della Giustizia amministrativa, della Corte dei conti e della Giustizia tributaria e alle 16.30 le comunicazioni del Presidente del Consiglio dei Ministri, Paolo Gentiloni, in vista del Consiglio europeo del 14 e 15 dicembre. Giovedì 14 dalle 11 sono previste le dichiarazioni di voto finale.

06 dicembre 2017
© Riproduzione riservata


Altri articoli in Governo e Parlamento

ISCRIVITI ALLA NOSTRA NEWS LETTER
Ogni giorno sulla tua mail tutte le notizie di Quotidiano Sanità.

gli speciali
Quotidianosanità.it
Quotidiano online
d'informazione sanitaria.
QS Edizioni srl
P.I. 12298601001

Via Boncompagni, 16
00187 - Roma

Via Vittore Carpaccio, 18
00147 Roma (RM)


Direttore responsabile
Cesare Fassari

Direttore editoriale
Francesco Maria Avitto

Direttore generale
Ernesto Rodriquez

Redazione
Tel (+39) 06.59.44.62.23
Tel (+39) 06.59.44.62.26
Fax (+39) 06.59.44.62.28
redazione@qsedizioni.it

Pubblicità
Tel. (+39) 06.89.27.28.41
commerciale@qsedizioni.it

Copyright 2013 © QS Edizioni srl. Tutti i diritti sono riservati
- P.I. 12298601001
- iscrizione al ROC n. 23387
- iscrizione Tribunale di Roma n. 115/3013 del 22/05/2013

Riproduzione riservata.
Policy privacy