Quotidiano on line
di informazione sanitaria
05 APRILE 2020
Governo e Parlamento
segui quotidianosanita.it

Def. Gentiloni disponibile a ipotesi rinvio di 2 o 3 settimane

Secondo fonti di Palazzo Chigi sul questo tema il presidente del Consiglio, Paolo Gentiloni, avrebbe in corso contatti con i presidenti delle Camere e i leader dei principali partiti. Nel caso in cui la crisi si protraesse oltre le 2 o 3 settimane, sarebbe l'attuale Esecutivo a presentare il Def, in questo caso, a politiche invariate. 

06 APR - Il Documento di economia e finanza potrebbe slittare di 2 o 3 settimane. È quanto rendono noto fonti di Palazzo Chigi, sottolineando come, qualora si andasse verso la formazione di un nuovo esecutivo, sarebbe più logico che a presentare il Documento fosse il nuovo governo.
 
Sempre da quanto si apprende da Palazzo Chigi, su questo tema Paolo Gentiloni avrebbe in corso contatti con i presidenti delle Camere e i leader dei principali partiti. Nel caso in cui la crisi si protraesse oltre questo periodo di tempo, sarebbe l'attuale Esecutivo a presentare il Def, in questo caso, a politiche invariate.
 
La possibilità di un rinvio limitato nel tempo sarebbe stata considerata dalla Commissione europea anche sulla base di analoghi precedenti di coincidenza tra la scadenza del Def e cambiamenti di governo in singoli paesi membri dell'Unione.  
 
Il Documento di economia e finanza è regolato dalla legge 7 aprile 2011 n. 39 e deve essere presentato alle Camere entro il 10 aprile di ogni anno. È il principale strumento della programmazione economico-finanziaria e indica la strategia economica e di finanza pubblica nel medio termine. Viene proposto dal Governo e approvato dal Parlamento.

 
Il Def si compone di tre sezioni:
- Programma di Stabilità, con gli obiettivi da conseguire per accelerare la riduzione del debito pubblico
 
- Analisi e tendenze della finanza pubblica, con l'analisi del conto economico e del conto di cassa nell’anno precedente, le previsioni tendenziali del saldo di cassa del settore statale e le indicazioni sulle coperture
 
- Programma Nazionale di Riforma (Pnr), con l’indicazione dello stato di avanzamento delle riforme avviate, degli squilibri macroeconomici nazionali e dei fattori di natura macroeconomica che incidono sulla competitività, le priorità del Paese e le principali riforme da attuare
 
Viene proposto dal Governo e approvato dal Parlamento. L'ipotesi di rinvio sarebbe dunque dovuta alle difficoltà emerse in questo primo giro di consultazioni al Quirinale per la composizione di un nuovo Governo. "Servirà più tempo ai partiti come loro stessi mi hanno chiesto, e servirà più tempo anche a me per valutare", aveva dichiarato ieri il presidente della Repubblica Sergio Mattarella. La speranza è che questo rinvio di alcune settimane possa essere sufficiente per far sì che il Def venga presentato da un nuovo Esecutivo.

06 aprile 2018
© Riproduzione riservata


Altri articoli in Governo e Parlamento

ISCRIVITI ALLA NOSTRA NEWS LETTER
Ogni giorno sulla tua mail tutte le notizie di Quotidiano Sanità.

gli speciali
Quotidianosanità.it
Quotidiano online
d'informazione sanitaria.
QS Edizioni srl
P.I. 12298601001

Via Boncompagni, 16
00187 - Roma

Via Vittore Carpaccio, 18
00147 Roma (RM)


Direttore responsabile
Cesare Fassari

Direttore editoriale
Francesco Maria Avitto

Direttore generale
Ernesto Rodriquez

Redazione
Tel (+39) 06.59.44.62.23
Tel (+39) 06.59.44.62.26
Fax (+39) 06.59.44.62.28
redazione@qsedizioni.it

Pubblicità
Tel. (+39) 06.89.27.28.41
commerciale@qsedizioni.it

Copyright 2013 © QS Edizioni srl. Tutti i diritti sono riservati
- P.I. 12298601001
- iscrizione al ROC n. 23387
- iscrizione Tribunale di Roma n. 115/3013 del 22/05/2013

Riproduzione riservata.
Policy privacy