Quotidiano on line
di informazione sanitaria
Giovedì 14 NOVEMBRE 2019
Governo e Parlamento
segui quotidianosanita.it

Enpaf. Oliveti (Adepp): “I farmacisti hanno diritto a un proprio welfare autonomo e sostenibile”

Il presidente dell’associazione degli enti previdenziali privati commenta l’emendamento (giudicato poi inammissibile dalla Bilancio) alla Manovra che proponeva l’abolizione dell’Ente previdenziale dei farmacisti.

20 NOV - "I farmacisti hanno diritto a un proprio welfare autonomo e sostenibile, gli attacchi alla categoria non sono accettabili". Così Alberto Oliveti, presidente dell’associazione degli enti previdenziali privati (Adepp), commenta un emendamento presentato alla Camera (giudicato poi inammissibile dalla Bilancio) per chiedere l’abolizione dell’Enpaf.
 
"La Cassa previdenziale e assistenziale dei farmacisti ha un suo patrimonio e una sua sostenibilità dimostrata a lungo termine – dice Oliveti –, nessuno deve mettere le mani su un ente autonomo che i professionisti hanno costruito con i loro contributi".
 
"All’Enpaf e al suo presidente Emilio Croce va il sostegno di tutta l’associazione, che rappresenta i legittimi interessi di un milione e mezzo di professionisti italiani", aggiunge Oliveti a nome dell’Adepp.

20 novembre 2018
© Riproduzione riservata


Altri articoli in Governo e Parlamento

ISCRIVITI ALLA NOSTRA NEWS LETTER
Ogni giorno sulla tua mail tutte le notizie di Quotidiano Sanità.

gli speciali
Quotidianosanità.it
Quotidiano online
d'informazione sanitaria.
QS Edizioni srl
P.I. 12298601001

Via Boncompagni, 16
00187 - Roma

Via Vittore Carpaccio, 18
00147 Roma (RM)


Direttore responsabile
Cesare Fassari

Direttore editoriale
Francesco Maria Avitto

Direttore generale
Ernesto Rodriquez

Redazione
Tel (+39) 06.59.44.62.23
Tel (+39) 06.59.44.62.26
Fax (+39) 06.59.44.62.28
redazione@qsedizioni.it

Pubblicità
Tel. (+39) 06.89.27.28.41
commerciale@qsedizioni.it

Copyright 2013 © QS Edizioni srl. Tutti i diritti sono riservati
- P.I. 12298601001
- iscrizione al ROC n. 23387
- iscrizione Tribunale di Roma n. 115/3013 del 22/05/2013

Riproduzione riservata.
Policy privacy