Quotidiano on line
di informazione sanitaria
Mercoledì 16 OTTOBRE 2019
Governo e Parlamento
segui quotidianosanita.it

Disturbi alimentazione. Oggi è la Giornata del Fiocchetto Lilla. Grillo: “Situazione è ancora molto complessa, serve focus specifico”

Workshop oggi al Ministero in occasione della giornata dedicata all'anoressia, alla bulimia e agli altri disturbi della nutrizione e dell'alimentazione. Il Ministro: “C’è una grande diffusione di queste patologie in particolare tra le ragazzine piccole e, quindi, dobbiamo fare un focus specifico su questo punto”.

15 MAR - Sui disturbi della nutrizione e dell'alimentazione “la situazione è ancora molto complessa soprattutto per quanto riguarda i giovanissimi”. A dirlo è il Ministro della Salute, Giulia Grillo durante il workshop al Ministero in occasione della Giornata nazionale del Fiocchetto Lilla, dedicata all'anoressia, alla bulimia e agli altri disturbi della nutrizione e dell'alimentazione.
 
Durante la giornata un panel di esperti ha affrontato il tema ricordando anche le ‘Raccomandazioni per interventi in Pronto Soccorso per un Codice Lilla” e le “Raccomandazioni per i familiari’” approvate la scorsa estate.
 
“Cerchiamo di vedere come possiamo sopperire alla carenza di strutture a livello territoriale”, ha evidenziato il ministro - . Il discorso della presa in carico riguarda soprattutto i giovanissimi: c'è una grande diffusione di queste patologie in particolare tra le ragazzine piccole e, quindi, dobbiamo fare un focus specifico su questo punto”. 

 
Grillo ha poi dato la propria disponibilità a incontrare tutti coloro che a vario titolo sono impegnati nella lotta ai disturbi alimentari, osservando infine: “La questione della formazione professionale è più facilmente risolvibile, il problema è a monte perché manca tutta un'organizzazione e su questo lavoreremo”.
 
I disturbi della nutrizione e dell'alimentazione in cifre
- L’incidenza, stimata, dell’anoressia nervosa è di almeno 8-9 nuovi casi per 100.000 persone in un anno tra le donne, mentre è compresa fra 0,02 e 1,4 nuovi casi per 100.000 persone in un anno, tra gli uomini
 
- L’incidenza, stimata, della bulimia nervosa è almeno di 12 nuovi casi per 100.000persone in un anno tra le donne e circa 0,8 nuovi casi per 100.000 persone in un anno tra gli uomini
 
- Tutti i disturbi dell’alimentazione sono più frequenti nella popolazione femminile che in quella maschile: negli studi condotti su popolazioni cliniche, gli uomini rappresentano il 5-10% di tutti i casi di anoressia nervosa, il 10-15% dei casi di bulimia nervosa
 
- Anoressia e bulimia si manifestano più spesso tra i 15 e i 19 anni. Alcune osservazioni cliniche recenti hanno segnalato un aumento dei casi a esordio precoce e molto precoce, nei bambini
 
- Nell’anoressia nervosa, il tasso di remissione è del 20-30% dopo 2-4 anni dall’esordio, 70-80% dopo 8 o più anni. Nel 10-20% dei casi si sviluppa una condizione cronica che persiste per l’intera vita.
 

15 marzo 2019
© Riproduzione riservata


Altri articoli in Governo e Parlamento

ISCRIVITI ALLA NOSTRA NEWS LETTER
Ogni giorno sulla tua mail tutte le notizie di Quotidiano Sanità.

gli speciali
Quotidianosanità.it
Quotidiano online
d'informazione sanitaria.
QS Edizioni srl
P.I. 12298601001

Via Boncompagni, 16
00187 - Roma

Via Vittore Carpaccio, 18
00147 Roma (RM)


Direttore responsabile
Cesare Fassari

Direttore editoriale
Francesco Maria Avitto

Direttore generale
Ernesto Rodriquez

Redazione
Tel (+39) 06.59.44.62.23
Tel (+39) 06.59.44.62.26
Fax (+39) 06.59.44.62.28
redazione@qsedizioni.it

Pubblicità
Tel. (+39) 06.89.27.28.41
commerciale@qsedizioni.it

Copyright 2013 © QS Edizioni srl. Tutti i diritti sono riservati
- P.I. 12298601001
- iscrizione al ROC n. 23387
- iscrizione Tribunale di Roma n. 115/3013 del 22/05/2013

Riproduzione riservata.
Policy privacy