Quotidiano on line
di informazione sanitaria
Mercoledì 21 OTTOBRE 2020
Governo e Parlamento
segui quotidianosanita.it

Covid. Bagarre sul pubblico negli stadi. Sileri apre: “Possibili 20 mila spettatori all’Olimpico”. D’Amato critico: “È una follia”


Il viceministro alla Salute apre al pubblico negli stadi: “Si potrà ragionare sull’ingresso per un maggior numero di tifosi negli stadi, sempre e comunque in percentuale alla capienza”. Ma l’assessore alla sanità del Lazio replica: “Mi sembra il modo più rapido per tornare a nuovi lockdown”. E intanto la Stato-Regioni domani dovrebbe approvare nuove linee guida da sottoporre al Cts. BOZZA LINEE GUIDA

23 SET - È bagarre sull’apertura degli stati al pubblico. “Nel momento in cui si mantengono due metri di distanza, per sicurezza, si rispettano delle regole ben precise, si vietano gli abbracci, si utilizzano correttamente le mascherine e gli igienizzanti, credo che gradualmente - con attenzione e la più accorta gradualità - si potrà ragionare sull’ingresso per un maggior numero di tifosi negli stadi, sempre e comunque in percentuale alla capienza. Se penso allo stadio Olimpico di Roma, che può contenere fino a 80mila posti, si potrà pensare ad un ingresso fino a 20mila persone. Tutto questo però con il massimo rispetto delle regole e solo se è possibile aumentare la capienza con gradualità e precauzione rispetto al territorio”, ha detto il viceministro della Salute, Pierpaolo Sileri su Radio 1.
 
Ma a stretto giro è arrivata la replica dell’Assessore alla Sanità della Regione Lazio, Alessio D’Amato: “Ma siamo sicuri che priorità sia riaprire gli stadi con 25 mila spettatori? Mi sembra il modo più rapido per tornare a nuovi lockdown. Attorno a noi città europee stanno attuando o hanno attuato misure restrittive da Londra a Madrid a Parigi. Ci siamo già dimenticati gli effetti deleteri che ebbe la partita Atalanta-Valencia allo stadio Meazza di Milano? E’ una follia. Pensiamo invece a tenere aperte e difendere le scuole e le Università”.   

 
Intanto domani la Stato-Regioni dovrebbe approvare delle nuove linee guida che prevedono tra l’altro che “il numero massimo di spettatori è determinato nella misura del 25% della capienza autorizzata per l’impianto”.

23 settembre 2020
© Riproduzione riservata


Altri articoli in Governo e Parlamento

ISCRIVITI ALLA NOSTRA NEWS LETTER
Ogni giorno sulla tua mail tutte le notizie di Quotidiano Sanità.

gli speciali
Quotidianosanità.it
Quotidiano online
d'informazione sanitaria.
QS Edizioni srl
P.I. 12298601001

Via Boncompagni, 16
00187 - Roma

Via Vittore Carpaccio, 18
00147 Roma (RM)


Direttore responsabile
Cesare Fassari

Direttore editoriale
Francesco Maria Avitto

Presidente e AD
Vincenzo Coluccia

Direttore generale
Ernesto Rodriquez

Redazione
Tel (+39) 06.59.44.62.23
Tel (+39) 06.59.44.62.26
Fax (+39) 06.59.44.62.28
redazione@qsedizioni.it

Pubblicità
Tel. (+39) 06.89.27.28.41
commerciale@qsedizioni.it

Copyright 2013 © QS Edizioni srl. Tutti i diritti sono riservati
- P.I. 12298601001
- iscrizione al ROC n. 23387
- iscrizione Tribunale di Roma n. 115/3013 del 22/05/2013

Riproduzione riservata.
Policy privacy