Quotidiano on line
di informazione sanitaria
Venerdì 19 AGOSTO 2022
Governo e Parlamento
segui quotidianosanita.it

Potenziamento ospedali. Arcuri firma le deleghe per nove regioni


Le deleghe, come previsto dal Decreto Rilancio, hanno soprattutto l’obiettivo di velocizzare i procedimenti amministrativi e, quindi, i tempi per la realizzazione delle opere da parte delle Amministrazioni Regionali. Le Regioni ad averne fatto richiesta sono Abruzzo, Campania, Emilia Romagna, Liguria, Puglia, Sicilia, Valle d’Aosta e province autonome di Bolzano e Trento.

09 OTT - Procede a ritmi serrati il piano per il Potenziamento del sistema sanitario predisposto dal governo per rafforzare la rete degli ospedali Covid. Dopo la pubblicazione della procedura di gara di massima urgenza per l’approvvigionamento di lavori e servizi tecnici destinati alle strutture sanitarie impegnate in prima linea sull’emergenza, il Commissario straordinario, Domenico Arcuri, ha firmato le prime nove ordinanze di delega delle funzioni commissariali ai Presidenti delle Regioni e Province autonome che ne hanno fatto richiesta: Abruzzo, Campania, Emilia Romagna, Liguria, Puglia, Sicilia, Valle d’Aosta e province autonome di Bolzano e Trento.
 
Per altre tre Regioni, che pure hanno chiesto la delega, si è in attesa delle rispettive pianificazioni operative e cronoprogrammi nonché del piano della “governance”.
 
Le deleghe, come previsto dal Decreto Rilancio, hanno soprattutto l’obiettivo di velocizzare i procedimenti amministrativi e, quindi, i tempi per la realizzazione delle opere da parte delle Amministrazioni Regionali. In questo modo le Regioni delegate potranno attivare immediatamente ed autonomamente le attività funzionali a incrementare i posti di terapia intensiva e sub intensiva necessari ad affrontare una eventuale recrudescenza dell’epidemia
 
Per le Regioni che non hanno invece richiesto la delega, il Commissario ha firmato le nomine dei soggetti attuatori individuandoli nei direttori generali delle ASL e delle aziende ospedaliere che saranno oggetto di potenziamento. In questi casi saranno direttamente le Asl coinvolte a realizzare le attività necessarie, utilizzando le procedure di gara indette dal Commissario che governerà l’attuazione degli interventi.   

09 ottobre 2020
© Riproduzione riservata

Altri articoli in Governo e Parlamento

ISCRIVITI ALLA NOSTRA NEWS LETTER
Ogni giorno sulla tua mail tutte le notizie di Quotidiano Sanità.

gli speciali
Quotidianosanità.it
Quotidiano online
d'informazione sanitaria.
QS Edizioni srl
P.I. 12298601001

Via Giacomo Peroni, 400
00131 - Roma

Via Vittore Carpaccio, 18
00147 Roma (RM)


Direttore responsabile
Cesare Fassari

Direttore editoriale
Francesco Maria Avitto

Presidente
Ernesto Rodriquez

Redazione
Tel (+39) 06.59.44.62.23
Tel (+39) 06.59.44.62.26
Fax (+39) 06.59.44.62.28
redazione@qsedizioni.it

Pubblicità
Tel. (+39) 06.89.27.28.41
commerciale@qsedizioni.it

Copyright 2013 © QS Edizioni srl. Tutti i diritti sono riservati
- P.I. 12298601001
- iscrizione al ROC n. 23387
- iscrizione Tribunale di Roma n. 115/3013 del 22/05/2013

Riproduzione riservata.
Policy privacy