Quotidiano on line
di informazione sanitaria
06 DICEMBRE 2020
Governo e Parlamento
segui quotidianosanita.it

Covid. Stop a feste private, limiti orari per pub e ristoranti e mascherine anche in casa in presenza di non conviventi. In arrivo il nuovo Dpcm. Speranza: “Costretti a stringere maglie”

di L.F.

Previsti anche più controlli da parte delle forze dell’Ordine, ampliamento dello smart working, stop agli sport da contatto e limiti a presenza per cerimonie come matrimoni e battesimi. Speranza: “Siamo in un cambio di fase e bisogna stringere le maglie e nel Dpcm ci sarà un cambio di marcia anche con misure su aree più a rischio”.

12 OTT - Niente feste private e agli sport da contatto, limite alle presenze per matrimoni e battesimi. E ancora, chiusure anticipate dei locali come pub e ristoranti, ampliamento dello smart working e più controlli. Sono queste a quanto si apprende alcune delle nuove misure che potrebbero entrare nel nuovo Dpcm del Governo che oggi pomeriggio sarà anche oggetto di confronto con gli Enti locali.
 
“Siamo costretti a stringere le maglie dopo settimane di misure che allargavano”, ha detto ieri il ministro della Salute, Roberto Speranza da Fabio Fazio a `Che tempo che fa´ su Rai3.
 
“Un cambio di marcia con interventi puntuali su alcune aree più a rischio per rimettere la curva sotto controllo e per non assumere misure più dure, e giocare d'anticipo. Siamo in un cambio di fase e bisogna stringere le maglie e nel Dpcm ci sarà un cambio di marcia anche con misure su aree più a rischio. Proviamo a giocare di anticipo per alzare il livello di attenzione”.
 
Speranza ha poi evidenziato come le nuove norme anti-Covid in arrivo sono “nazionali”. Le Regioni avranno la possibilità di agire su norme più restrittive.

 
Ecco le principali misure a cui sta lavorando il Governo:
1) Obbligo utilizzo dispositivi di protezione delle vie respiratorie all’aperto sull'intero territorio nazionale e raccomandazione per utilizzo all’interno delle abitazioni. Restano esclusi dagli obblighi: 1) i soggetti che stanno svolgendo attività sportiva; 2) i bambini di età inferiore ai sei anni; 3) i soggetti con patologie o disabilità incompatibili con l’uso della mascherina, nonché coloro che per interagire con i predetti versino nella stessa incompatibilità.
E’ fortemente raccomandato l’uso dei dispositivi di protezione delle vie respiratorie anche all’interno delle abitazioni private in presenza di persone non conviventi.
2) Eventuale limitazione della partecipazione agli eventi collegati alle celebrazioni di cerimonie (matrimoni, comunioni, etc.);
3) Divieto assoluto di svolgimento di feste private;
4) Divieto assoluto di svolgimento sport da contatto;
5) Eventuale limitazione di partecipazione ai congressi (individuazione di un numero limite o di percentuale di riempimento);
6) Eventuale limitazione di partecipazione del pubblico agli eventi sportivi nonché agli spettacoli aperti al pubblico (riduzione dell’attuale limite dei 1000 all’aperto e dei 200 al chiuso);
7) Ampliamento dello smart working;
8) Eventuale limitazione delle attività dei servizi di ristorazione (bar, pub, ristoranti, gelaterie, pasticcerie), anche da asporto (si parla delle ore 23);
9) Rafforzamento del controllo sul territorio per assicurare il rispetto delle misure previste
 
L.F.

12 ottobre 2020
© Riproduzione riservata


Altri articoli in Governo e Parlamento

ISCRIVITI ALLA NOSTRA NEWS LETTER
Ogni giorno sulla tua mail tutte le notizie di Quotidiano Sanità.

gli speciali
Quotidianosanità.it
Quotidiano online
d'informazione sanitaria.
QS Edizioni srl
P.I. 12298601001

Via Boncompagni, 16
00187 - Roma

Via Vittore Carpaccio, 18
00147 Roma (RM)


Direttore responsabile
Cesare Fassari

Direttore editoriale
Francesco Maria Avitto

Presidente e AD
Vincenzo Coluccia

Direttore generale
Ernesto Rodriquez

Redazione
Tel (+39) 06.59.44.62.23
Tel (+39) 06.59.44.62.26
Fax (+39) 06.59.44.62.28
redazione@qsedizioni.it

Pubblicità
Tel. (+39) 06.89.27.28.41
commerciale@qsedizioni.it

Copyright 2013 © QS Edizioni srl. Tutti i diritti sono riservati
- P.I. 12298601001
- iscrizione al ROC n. 23387
- iscrizione Tribunale di Roma n. 115/3013 del 22/05/2013

Riproduzione riservata.
Policy privacy