Quotidiano on line
di informazione sanitaria
17 GENNNAIO 2021
Governo e Parlamento
segui quotidianosanita.it

Vaccino Covid. Commissione Ue: “Il maggior numero di dosi arriverà nel secondo trimestre dell’anno”. Ma Parlamento chiede più trasparenza su contratti


A precisarlo in audizione di fronte alla Commissione Salute del Parlamento europeo, Sandra Gallina, principale negoziatore dell'UE sui contratti di vaccino. A partire dalla prossima settimana, sarà disponibile una piattaforma dedicata in cui gli Stati membri possono segnalare, due volte a settimana, il numero di vaccini ricevuti e utilizzati. I deputati chiedono maggiore chiarezza e trasparenza per quanto riguarda i contratti sui vaccini, nonché il processo decisionale europeo.

12 GEN - Audizione oggi davanti alla commissione per l'ambiente, la sanità pubblica e la sicurezza alimentare del Parlamento europeo per Sandra Gallina, principale negoziatore dell'UE sui contratti di vaccino COVID-19, sugli ultimi sviluppi in materia di contratti, trasparenza, autorizzazioni, disponibilità e diffusione dei vaccini COVID-19.
 
I deputati hanno sottolineato la necessità di maggiore chiarezza e trasparenza per quanto riguarda i contratti sui vaccini, nonché il processo decisionale a livello dell'UE. Hanno accolto con favore la disponibilità della Commissione europea a condividere le informazioni disponibili, pur riconoscendo che alcune domande possono essere risolte meglio dagli Stati membri e dalle aziende farmaceutiche.
 
Molte domande riguardavano possibili contratti aggiuntivi nazionali o bilaterali. La Commissione ha confermato di non essere a conoscenza di tali presunti contratti. Attraverso l'accordo di appalto congiunto, l'UE ha la priorità di fornire vaccini, che saranno poi distribuiti agli Stati membri su base proporzionale.
 

A seguito delle richieste dei deputati al Parlamento europeo, la Commissione ha fornito informazioni su una serie di altre questioni specifiche:
- È aperta una sala di lettura per gli eurodeputati che desiderano rivedere i contratti sui vaccini - è attualmente disponibile un contratto (CureVac), con altri rilasciati in attesa dell'accordo delle aziende farmaceutiche;
- L'Agenzia Europea dei Medicinali ha ricevuto la domanda per il vaccino AstraZeneca - l'autorizzazione condizionata all'immissione in commercio è prevista per la fine di gennaio;
- Le maggiori quantità di vaccini sono previste durante il secondo trimestre del 2021, come già concordato nei contratti esistenti - strategie specifiche per la distribuzione, compresi i gruppi prioritari per la vaccinazione, sono stabilite da ogni Stato membro;
- A partire dalla prossima settimana, sarà disponibile una piattaforma dedicata in cui gli Stati membri possono segnalare, due volte a settimana, il numero di vaccini ricevuti e utilizzati.
 

12 gennaio 2021
© Riproduzione riservata


Altri articoli in Governo e Parlamento

ISCRIVITI ALLA NOSTRA NEWS LETTER
Ogni giorno sulla tua mail tutte le notizie di Quotidiano Sanità.

gli speciali
Quotidianosanità.it
Quotidiano online
d'informazione sanitaria.
QS Edizioni srl
P.I. 12298601001

Via Boncompagni, 16
00187 - Roma

Via Vittore Carpaccio, 18
00147 Roma (RM)


Direttore responsabile
Cesare Fassari

Direttore editoriale
Francesco Maria Avitto

Presidente e AD
Vincenzo Coluccia

Direttore generale
Ernesto Rodriquez

Redazione
Tel (+39) 06.59.44.62.23
Tel (+39) 06.59.44.62.26
Fax (+39) 06.59.44.62.28
redazione@qsedizioni.it

Pubblicità
Tel. (+39) 06.89.27.28.41
commerciale@qsedizioni.it

Copyright 2013 © QS Edizioni srl. Tutti i diritti sono riservati
- P.I. 12298601001
- iscrizione al ROC n. 23387
- iscrizione Tribunale di Roma n. 115/3013 del 22/05/2013

Riproduzione riservata.
Policy privacy