Quotidiano on line
di informazione sanitaria
Venerdì 17 SETTEMBRE 2021
Governo e Parlamento
segui quotidianosanita.it

Vaccini Covid. Anche la Francia inserisce l’obbligo per il personale sanitario. E senza pass niente accesso in luoghi di svago e cultura


Il presidente francese ha annunciato ieri sera un pacchetto di nuove misure per contrastare la crescita dei contagi dovuti al diffonderesi della variante delta. Si dovrà mostrare un certificato di negatività al test o di completamento del ciclo vaccinale anche per andare nei bar, ristoranti, centri commerciali, così come per prendere mezzi pubblici, aerei e treni a lunga percorrenza. Da settembre verrà introdotto l'obbligo vaccinale per il personale sanitario. E Macron non esclude la possibilità di estenderlo in futuro a tutti i francesi.

13 LUG - Dopo l'Italia, anche la Francia introdurrà, a partire da settembre, l'obbligo di vaccinazione per il personale sanitario. Ma non solo, già da agosto si dovrà mostrare il pass sanitario per poter accedere nei caffè, ristoranti, centri commerciali, come anche aerei, treni, pullman di lunga percorrenza e strutture sanitarie.
 
Queste le misure annunciati ieri sera dal presidente francese Emmanuel Macron per contrastare il montare di una possibile quarta ondata di Covid trainata dalla variante delta: "Se non agiamo oggi il numero di casi continuerà ad aumentare fortemente e darà vita a ricoveri in aumento da agosto". L'obbligo di vaccinazione varrà non solo per il personale sanitario ma anche per tutti coloro che prestano i loro servizi in ospedali, case di cura, case di riposo, come anche i vigili del fuoco. Gli operatori sanitari avranno tempo fino al 15 settembre per ricevere le due dosi di vaccino, con il rischio di controlli e sanzioni a partire da quella data.
 
Quanto al pass sanitario, dal 21 luglio, verrà esteso a "luoghi di svago e di cultura" che riuniscono oltre 50 persone. Da inizio agosto, l'obbligo di certificato di test negativo o completa vaccinazione verrà esteso anche a tutti coloro che desiderano accedere a caffè, ristoranti, centri commerciali, come anche aerei, treni, pullman di lunga percorrenza, strutture mediche. Un'estensione che richiede un nuovo testo di legge che nei prossimi giorni dovrà passare al vaglio del parlamento. 

 
Da sottolineare infine come il presidente Macron non abbia escluso la possibilità di dover estendere in futuro l'obbligo vaccinale a tutti i cittadini: "È necessario porsi la questione della vaccinazione obbligatoria per tutti i francesi".

13 luglio 2021
© Riproduzione riservata


Altri articoli in Governo e Parlamento

ISCRIVITI ALLA NOSTRA NEWS LETTER
Ogni giorno sulla tua mail tutte le notizie di Quotidiano Sanità.

gli speciali
Quotidianosanità.it
Quotidiano online
d'informazione sanitaria.
QS Edizioni srl
P.I. 12298601001

Via Boncompagni, 16
00187 - Roma

Via Vittore Carpaccio, 18
00147 Roma (RM)


Direttore responsabile
Cesare Fassari

Direttore editoriale
Francesco Maria Avitto

Presidente e AD
Vincenzo Coluccia

Direttore generale
Ernesto Rodriquez

Redazione
Tel (+39) 06.59.44.62.23
Tel (+39) 06.59.44.62.26
Fax (+39) 06.59.44.62.28
redazione@qsedizioni.it

Pubblicità
Tel. (+39) 06.89.27.28.41
commerciale@qsedizioni.it

Copyright 2013 © QS Edizioni srl. Tutti i diritti sono riservati
- P.I. 12298601001
- iscrizione al ROC n. 23387
- iscrizione Tribunale di Roma n. 115/3013 del 22/05/2013

Riproduzione riservata.
Policy privacy