Quotidiano on line
di informazione sanitaria
Martedì 07 FEBBRAIO 2023
Lavoro e Professioni
segui quotidianosanita.it

Farmaci. Accordo sulle nuove remunerazioni per farmacisti e grossisti. Ecco i numeri


Siglato questa sera l’accordo tra Aifa e le organizzazioni del settore, con la partecipazione della Fofi. Ci sarà una quota fissa e una proporzionale. Premi per le rurali e per i generici. Dal 1 gennaio 2013 entreranno in vigore nuovi prezzi al pubblico per tutti i medicinali che terranno conto del nuovo sistema di remunerazione.

16 OTT - Il Direttore Generale AIFA Luca Pani, l’Associazione Distributori Farmaceutici, A.S.SO.FARM, Federfarma e Federfarma Servizi, con la partecipazione della FOFI, hanno firmato oggi, presso la sede dell’Agenzia Italiana del Farmaco, l’ipotesi di “Accordo AIFA – Associazioni di categoria rappresentative della filiera distributiva su nuovo schema di remunerazione dei farmacisti e dei grossisti”.
 
L’Accordo siglato dalle parti, che sarà sottoposto all’approvazione degli organismi istituzionali delle varie associazioni, sarà condiviso nei prossimi giorni, per una valutazione tecnica, con i rappresentanti delle Regioni, e successivamente presentato al Ministero della Salute ai fini dell'emanazione del decreto di concerto con il Ministero dell'Economia e delle Finanze, previa intesa in Stato Regioni.
 
L’Accordo, che rispetta il criterio di invarianza dei saldi di finanza pubblica - sottolinea una nota dell’Aifa - individua per la prima volta un nuovo sistema di remunerazione condiviso tra le parti.
“Siamo molto contenti di essere riusciti a trovare un accordo comune – ha dichiarato il Prof. Pani a conclusione dell’incontro – che garantisca la sostenibilità del sistema, pur tenendo in considerazione le esigenze della filiera quale nodo cardine del nostro Servizio Sanitario e punto di riferimento per il cittadino”.

 
 
Secondo quanto trapelato al termine dell’incontro sarebbero questi i nuovi parametri per la remunerazione di farmacie e grossisti.
 
Farmacie
E’ prevista una quota fissa di 2 euro per confezione al netto dell’IVA. Tale importo aumenta del 18% per le farmacie rurali sussidiate con fatturato inferiore a 387.342,67 euro e del 17,5% per tutte le farmacie con fatturato inferiore a 258.228,45 euro. Tale quota integrativa sarà erogata dalle Asl a titolo di maggiorazione del prezzo di cessione del farmaco. 
 
C’è poi una quota premiale di 0,10 euro per confezione al netto dell’IVA per i farmaci generici o a brevetto scaduto con prezzo allineato al prezzo di riferimento.
 
C’è infine una quota proporzionale fissata nel 3,30% del prezzo ex facotory di ogni singola confezione, sempre al netto dell’IVA
 
Grossisti
Ci sarà una quota fissa di 0,25 euro al netto dell’IVA per i medicinali con prezzo ex factory inferiore o uguale a 25 euro, che salirà allo 0,35% per i medicinali con prezzo ex factory superiroe a 25 euro.
 
Anche per i grossisti è prevista una quota proporzionale dello 0,55% del prezzo ex factory al netto dell’IVA.
 
Nuovi prezzi al pubblico per tutti i farmaci
A seguito dell’introduzione del nuovo sistema di remunerazione saranno aggiornati tutti i prezzi dei medicinali a partire dal 1 gennaio 2013. Il nuovo prezzo sarà composto dal prezzo ex factory a cui si aggiungeranno la quota premiale, la quota fissa di farmacista e grossista e la quota proporzionale derivante dalla somma delle quote proporzionali di farmacisti e grossisti.
 
Fine degli sconti al Ssn
Con l'entrata in vigore del nuovo sistema di remunerazione prevista dal 1 gennaio 2013 decadranno le precedenti quote di spettanza per la filiera della distribuzione, compresi tutti gli sconti nei confronti del Ssn. Resta invece a disponibilità della filiera della distribuzione il margine dell'8% da trattare per l'acquisto del farmaco generico. 
Resta fermo poi l'obbligo contributivo dello 0,90% sul fatturato Ssn dovuto dalla farmacia all'Enpaf.

16 ottobre 2012
© Riproduzione riservata

Altri articoli in Lavoro e Professioni

ISCRIVITI ALLA NOSTRA NEWS LETTER
Ogni giorno sulla tua mail tutte le notizie di Quotidiano Sanità.

gli speciali
Quotidianosanità.it
Quotidiano online
d'informazione sanitaria.
QS Edizioni srl
P.I. 12298601001

Sede legale:
Via Giacomo Peroni, 400
00131 - Roma

Sede operativa:
Via della Stelletta, 23
00186 - Roma
Direttore responsabile
Luciano Fassari

Direttore editoriale
Francesco Maria Avitto

Presidente
Ernesto Rodriquez

Tel. (+39) 06.89.27.28.41

info@qsedizioni.it

redazione@qsedizioni.it

Coordinamento Pubblicità
commerciale@qsedizioni.it
    Joint Venture
  • SICS srl
  • Edizioni
    Health Communication
    srl
Copyright 2013 © QS Edizioni srl. Tutti i diritti sono riservati
- P.I. 12298601001
- iscrizione al ROC n. 23387
- iscrizione Tribunale di Roma n. 115/3013 del 22/05/2013

Riproduzione riservata.
Policy privacy