Quotidiano on line
di informazione sanitaria
Lunedì 19 AGOSTO 2019
Lavoro e Professioni
segui quotidianosanita.it

Pediatria. Parte in Campania iniziativa di sensibilizzazione su salute e inquinamento ambientale

Crescono le malattie respiratorie, le patologie endocrine  e le malformazioni in età pediatrica. Parte delle responsabilità è da attribuire all’inquinamento ambientale. Per questo la Sipps ha ideato la figura del “pediatra sentinella”, un’iniziativa nata con l’obiettivo di monitorare queste problematiche.

30 NOV - Sono in crescente aumento le malattie respiratorie, le patologie endocrine, i tumori e le malformazioni in età pediatrica. Anche se i dati e gli studi sono ancora scarsi e parziali, è indubbio che una parte di responsabilità è sicuramente da attribuire a terreni contaminati, inquinamento dell’aria e delle acque e, soprattutto in alcune regioni, a smaltimento (spesso irregolare) di rifiuti tossici, fattori che hanno contribuito ad un peggioramento delle condizioni naturalistiche del nostro Paese. A puntare il dito contro la scarsa attenzione verso l’emergenza ambientale da parte di Istituzioni e famiglie è Giuseppe Di Mauro, presidente della Società italiana di pediatria preventiva e sociale (Sipps) che ha lanciato in Campania l’ iniziativa dei “pediatri sentinella”.

“Il problema dell’inquinamento ambientale viene sottovalutato o quasi del tutto ignorato dalle famiglie, oltre che da molti pediatri e dalle Istituzioni – ha spiegato Di Mauro - i genitori di oggi, sempre più anziani e con figli unici, si mostrano premurosi e preoccupati, spesso in modo eccessivo e immotivato, per problemi ‘temporanei’, come un’influenza o un raffreddore stagionale. Al contrario, sembrano passivi davanti al degrado ambientale che si pone quotidianamente davanti ai loro occhi e che risulta estremamente dannoso per la salute dei loro figli”.


Per questo motivo, la Sipps ha deciso di impegnarsi per aumentare la consapevolezza verso il problema, offrendo uno specifico contributo alle Istituzioni competenti per le politiche a favore dell’infanzia, proponendo azioni mirate a tale scopo e partecipando attivamente alle iniziative sul territorio nazionale per salvaguardare, per quanto possibile, lo stato di salute dei cittadini e in particolare della popolazione più fragile che è quella pediatrica.”

I “pediatri sentinella” sono una Rete territoriale di medici dell’infanzia, che ha lo scopo di monitorare le patologie legate all’inquinamento e di sensibilizzare le Istituzioni e le famiglie. Questi gli obiettivi che i intende raggiungere:
•    Monitorare le problematiche ambientali del territorio di competenza
•    Collaborare con i “Medici per l’Ambiente” per il rilievo delle patologie connesse con l’inquinamento, soprattutto oncologiche
•    Stringere un’alleanza con le famiglie, le Associazioni, i cittadini
•    Dialogare con le Istituzioni

Il progetto è partito nella provincia di Caserta, un’area fortemente colpita da tale problema e si pone come modello da estendere ad altre regioni italiane. La Rete Pediatrica è composta da un rappresentante per ogni Comune della Provincia.
 

30 novembre 2012
© Riproduzione riservata


Altri articoli in Lavoro e Professioni

ISCRIVITI ALLA NOSTRA NEWS LETTER
Ogni giorno sulla tua mail tutte le notizie di Quotidiano Sanità.

gli speciali
iPiùLetti [7 giorni] [30 giorni]
1  
2  
3  
4  
5  
6  
7  
8  
9  
10  
Quotidianosanità.it
Quotidiano online
d'informazione sanitaria.
QS Edizioni srl
P.I. 12298601001

Via Boncompagni, 16
00187 - Roma

Via Vittore Carpaccio, 18
00147 Roma (RM)


Direttore responsabile
Cesare Fassari

Direttore editoriale
Francesco Maria Avitto

Direttore generale
Ernesto Rodriquez

Redazione
Tel (+39) 06.59.44.62.23
Tel (+39) 06.59.44.62.26
Fax (+39) 06.59.44.62.28
redazione@qsedizioni.it

Pubblicità
Tel. (+39) 06.89.27.28.41
commerciale@qsedizioni.it

Copyright 2013 © QS Edizioni srl. Tutti i diritti sono riservati
- P.I. 12298601001
- iscrizione al ROC n. 23387
- iscrizione Tribunale di Roma n. 115/3013 del 22/05/2013

Riproduzione riservata.
Policy privacy