Quotidiano on line
di informazione sanitaria
Mercoledì 18 SETTEMBRE 2019
Lavoro e Professioni
segui quotidianosanita.it

Domani a Bari la Prima conferenza nazionale Anaao Giovani

Trovare soluzioni politiche e legislative per combattere precariato e contratti atipici; cambiare la formazione pre e post laurea; pensare e realizzare una nuova organizzazione del lavoro per adeguare il nostro Paese agli standard europei. Questi i temi dell’incontro. Il programma.

18 GIU - L’attuale percorso formativo-professionale pre e post lauream del giovane medico italiano appare inattuale e non sostenibile. Esso è caratterizzato da un’eccessiva estensione, peraltro scandita da improduttivi tempi morti, che ritarda l’accesso alla professione dei giovani medici italiani rispetto ai pari età degli altri Paesi UE, differendo, nello stesso tempo, la possibilità di gettare le basi contributive per la costruzione di un futuro previdenziale.
 
Con queste premesse si avvierà domani a Bari la Prima conferenza nazionale di Anaao Giovani per mettere a punto strategie e interventi che diano il via a un cambiamento profondo nei meccanismi e nelle regole di inserimento e di carriera nel Ssn dei medici italiani.
 
Accanto al blocco del turn-over, il blocco delle assunzioni in senso lato – sottolinea una nota del sindacato - impedisce la stabilizzazione del personale medico precario che è già parte integrante delle dotazioni organiche e che, quindi, come tale, non può sopperire alle esigenze derivanti dai futuri pensionamenti se non incrementando i carichi di lavoro, l’orario di lavoro. Tutto ciò non fa altro che alimentare quello che ormai comunemente e paradossalmente si può definire “Precariato Stabile”, fenomeno molto diffuso in Italia, particolarmente accentuato nelle Regioni sottoposte ai piani di rientro.

18 giugno 2013
© Riproduzione riservata


Altri articoli in Lavoro e Professioni

ISCRIVITI ALLA NOSTRA NEWS LETTER
Ogni giorno sulla tua mail tutte le notizie di Quotidiano Sanità.

gli speciali
Quotidianosanità.it
Quotidiano online
d'informazione sanitaria.
QS Edizioni srl
P.I. 12298601001

Via Boncompagni, 16
00187 - Roma

Via Vittore Carpaccio, 18
00147 Roma (RM)


Direttore responsabile
Cesare Fassari

Direttore editoriale
Francesco Maria Avitto

Direttore generale
Ernesto Rodriquez

Redazione
Tel (+39) 06.59.44.62.23
Tel (+39) 06.59.44.62.26
Fax (+39) 06.59.44.62.28
redazione@qsedizioni.it

Pubblicità
Tel. (+39) 06.89.27.28.41
commerciale@qsedizioni.it

Copyright 2013 © QS Edizioni srl. Tutti i diritti sono riservati
- P.I. 12298601001
- iscrizione al ROC n. 23387
- iscrizione Tribunale di Roma n. 115/3013 del 22/05/2013

Riproduzione riservata.
Policy privacy