Quotidiano on line
di informazione sanitaria
04 DICEMBRE 2022
Lavoro e Professioni
segui quotidianosanita.it

Bimbi e nutrizione. In Italia 1 su 10 è obeso. È allarme diabete


Obesità e diabete richiedono un approccio comune per prevenire e ottimizzare la cura contenendo i costi. Il pediatra è il professionista che ha il compito di sostenere, fin dai primi mesi, l’educazione alimentare. Se ne discute a Verona al VI Congresso nazionale “Nutrizione, metabolismo e diabete nel bambino e nell’adolescente".

14 SET - L’obesità e il diabete stanno aumentando rapidamente in tutto il mondo, anche nei bambini, come una sorta di epidemia: più aumenta l’una, più si diffonde l’altro. In Italia, a 10 anni un bimbo su tre è in sovrappeso ed uno su dieci è obeso. Entrambi sono problemi di salute pubblica a forte impatto sociale che hanno nella nutrizione un elemento chiave e richiedono un approccio comune al fine prevenire, razionalizzare ed ottimizzare la cura dei pazienti, e contenere i costi delle malattie. Se ne discute in occasione del VI Congresso Nazionale “Nutrizione, metabolismo e diabete nel bambino e nell’adolescente. La nutrizione nella patologia: quando è causa e quando può diventare cura”, in programma a Verona fino ad oggi presso l’Aula Magna Policlinico G. B. Rossi.
 
L’appuntamento è l’occasione per discutere di nutrizione nelle sue varie declinazioni e nell’impatto che essa ha su alcune patologie. La nutrizione è una componente fondamentale della vita di ciascuno, in particolare durante l’età evolutiva. Nutrire l’organismo in modo ottimale consente un adeguato accrescimento e sviluppo, garantendo al contempo il mantenimento dello stato di salute sia nel breve che nel lungo termine. Nutrire in modo inadeguato favorisce la comparsa di patologie, quali: obesità, diabete, dislipidemia, principali cause di morbilità e mortalità nell’età adulta. D’altra parte, la nutrizione può anche intervenire utilmente ed in modo importante nella terapia di molte malattie del bambino “come è ben noto ai pediatri di famiglia che fin dalla nascita con il sostegno dell’allattamento al seno - ha affermato Giampietro Chiamenti, pediatra di famiglia della Fimp e co-presidente dell’evento con Attilio Boner direttore della clinica pediatrica dell’Università di Verona - ed a seguire con un proficuo monitoraggio della cosiddetta piramide degli alimenti eseguita durante i bilanci di salute dei primi anni di vita esercitano il proprio ruolo di educazione alimentare dei propri assistiti”.
 
Scopo di questo Congresso è fornire un aggiornamento esportabile nell’attività clinica quotidiana a pediatri, nutrizionisti, dietiste sulla relazione tra nutrizione e patologia del bambino e dell’adolescente, presentando evidenze sul ruolo causale della nutrizione nello sviluppo di morbilità e al contempo nella cura della stessa.

14 settembre 2013
© Riproduzione riservata

Altri articoli in Lavoro e Professioni

ISCRIVITI ALLA NOSTRA NEWS LETTER
Ogni giorno sulla tua mail tutte le notizie di Quotidiano Sanità.

gli speciali
Quotidianosanità.it
Quotidiano online
d'informazione sanitaria.
QS Edizioni srl
P.I. 12298601001

Via Giacomo Peroni, 400
00131 - Roma

Via Vittore Carpaccio, 18
00147 Roma (RM)


Direttore responsabile
Cesare Fassari

Direttore editoriale
Francesco Maria Avitto

Presidente
Ernesto Rodriquez

Redazione
Tel (+39) 06.59.44.62.23
Tel (+39) 06.59.44.62.26
Fax (+39) 06.59.44.62.28
redazione@qsedizioni.it

Pubblicità
Tel. (+39) 06.89.27.28.41
commerciale@qsedizioni.it

Copyright 2013 © QS Edizioni srl. Tutti i diritti sono riservati
- P.I. 12298601001
- iscrizione al ROC n. 23387
- iscrizione Tribunale di Roma n. 115/3013 del 22/05/2013

Riproduzione riservata.
Policy privacy