Quotidiano on line
di informazione sanitaria
25 OTTOBRE 2020
Lavoro e Professioni
segui quotidianosanita.it

Competenze infermieristiche. Fials a Fadda: “Improcrastinabile definizione iter accordo”


Lo afferma il segretario del Sindacato Giuseppe Carbone che specifica in una lettera inviata al sottosegretario alla Salute come “i professionisti sanitari si aspettano e vogliono che il Governo, il prossimo 16 Gennaio, faccia la propria parte”.

15 GEN - La Fials scrive al sottosegretario alla Salute Paolo Fadda in merito alle competenze infermieristiche. “Ci sono momenti – scrive il segretario generale Fials Giuseppe Carbone - nella vita politica del Paese in cui la classe dirigente si trova impantanata a metà del guado e la decisione di tornare indietro, ovvero proseguire e coprire la distanza rimanente, comporta lo stesso sforzo fisico e mentale”.
 
“Ci sembra – prosegue la missiva - retorico e pleonastico richiamare, in siffatto documento, le lunghe riunioni, finalizzate a immaginare il futuro delle professioni sanitarie, che hanno visto l’accorato e partecipato  coinvolgimento del Ministero della Salute, della Direzione Generale delle Professioni Sanitarie, delle  Organizzazioni Sindacali e delle Rappresentanze Professionali.Il documento che declina le nuove competenze e responsabilità dell’Infermiere è cosa fatta.
Quotidianamente l’agito professionale, al di là di posizioni conservatoristiche o progressiste di medici e infermieri, è già aderente, e per certi versi ha già superato, i dispositivi nel documento contenuti: è pressoché ingenuo volere ostinatamente arginare e contenere la crescita del professionista sanitario Infermiere”.

 
“La Fials – specifica la lettera – ha avuto un atteggiamento solidale e propositivo. Il nostro contributo tecnico alla redazione del nuovo profilo professionale ha dato, di concerto con gli altri attori professionali e sindacali, quel valore aggiunto che pone il cittadino-paziente al centro del sistema sanitario e sostiene che tutti i professionisti sanitari, ognuno per le proprie competenze, concorrono al soddisfacimento del bisogno di salute dell’ammalato”.
 
“Per tutto ciò – conclude Carbone - suddetto chiediamo, con vigore e veemenza, la cessazione delle riunioni rimandate e sosteniamo, con assoluta fermezza, la non procrastinabilità della definizione del percorso giuridico istituzionale delle nuove competenze dell’Infermiere e dell’Infermiere Pediatrico.  I professionisti sanitari si aspettano e vogliono che il Governo, il prossimo 16 Gennaio, faccia la propria parte”.

15 gennaio 2014
© Riproduzione riservata


Altri articoli in Lavoro e Professioni

ISCRIVITI ALLA NOSTRA NEWS LETTER
Ogni giorno sulla tua mail tutte le notizie di Quotidiano Sanità.

gli speciali
Quotidianosanità.it
Quotidiano online
d'informazione sanitaria.
QS Edizioni srl
P.I. 12298601001

Via Boncompagni, 16
00187 - Roma

Via Vittore Carpaccio, 18
00147 Roma (RM)


Direttore responsabile
Cesare Fassari

Direttore editoriale
Francesco Maria Avitto

Presidente e AD
Vincenzo Coluccia

Direttore generale
Ernesto Rodriquez

Redazione
Tel (+39) 06.59.44.62.23
Tel (+39) 06.59.44.62.26
Fax (+39) 06.59.44.62.28
redazione@qsedizioni.it

Pubblicità
Tel. (+39) 06.89.27.28.41
commerciale@qsedizioni.it

Copyright 2013 © QS Edizioni srl. Tutti i diritti sono riservati
- P.I. 12298601001
- iscrizione al ROC n. 23387
- iscrizione Tribunale di Roma n. 115/3013 del 22/05/2013

Riproduzione riservata.
Policy privacy