Quotidiano on line
di informazione sanitaria
Giovedì 18 LUGLIO 2019
Lavoro e Professioni
segui quotidianosanita.it

Infermieri. Stressati dal mancato riconoscimento professionale. Lo rileva un sondaggio Ipasvi

Così ha infatti risposto la maggior parte (29,4%) di coloro che hanno partecipato all’ultimo sondaggio online lanciato dalla Federazione degli Infermieri. Il secondo fattore di stress più significativo è il "carico di lavoro” (17,6%), poi “la precarietà” (13,3%). Il rapporto con gli assistiti stressa infatti solo l’1,9%.

01 FEB - È il mancato riconoscimento professionale il fattore di stress più significativo tra gli infermieri. La pensa così, infatti, il 29,4% delle 5.703 persone che hanno risposto all’ultimo sondaggio online lanciato dalla Federazione dei Collegi Ipasvi sul proprio sito web. I “carichi di lavoro” (17,6%) e e la “precarietà” (13,3%) si posizionano al secondo e terzo posto tra i motivi più stressanti per un infermiere.

Ma pesano anche il “modello organizzativo” in cui si lavora (12,8% delle risposte), i “rapporti con i colleghi” (9,4%) e le “ridotte prospettive di carriera” (8,7%). Agli ultimi posti, tra i fattori si stress, i “rapporti interprofessionali” (3,9%) e il “pendolarismo” (2,8%).

Il sondaggio conferma invece la buona alleanza tra infermieri e pazienti. I “rapporti con gli assistiti figura infatti come l’ultima scelta tra i fattori di stress proposti nel sondaggio, conquistando solo l’1,9% delle risposte.

L'Ipasvi ricorda comunque che i sondaggi svolti tramite il portale non hanno un valore statistico. Si tratta infatti di una rilevazione aperta a tutti gli utenti del portale Ipasvi, che ovviamente sono per la stragrande maggioranza infermieri, lanciata per “per permettere di esprimere la propria opinione sui temi riguardanti la professione infermieristica e la sanità di volta in volta proposti”.

01 febbraio 2014
© Riproduzione riservata


Altri articoli in Lavoro e Professioni

ISCRIVITI ALLA NOSTRA NEWS LETTER
Ogni giorno sulla tua mail tutte le notizie di Quotidiano Sanità.

gli speciali
iPiùLetti [7 giorni] [30 giorni]
1  
2  
3  
4  
5  
6  
7  
8  
9  
10  
Quotidianosanità.it
Quotidiano online
d'informazione sanitaria.
QS Edizioni srl
P.I. 12298601001

Via Boncompagni, 16
00187 - Roma

Via Vittore Carpaccio, 18
00147 Roma (RM)


Direttore responsabile
Cesare Fassari

Direttore editoriale
Francesco Maria Avitto

Direttore generale
Ernesto Rodriquez

Redazione
Tel (+39) 06.59.44.62.23
Tel (+39) 06.59.44.62.26
Fax (+39) 06.59.44.62.28
redazione@qsedizioni.it

Pubblicità
Tel. (+39) 06.89.27.28.41
commerciale@qsedizioni.it

Copyright 2013 © QS Edizioni srl. Tutti i diritti sono riservati
- P.I. 12298601001
- iscrizione al ROC n. 23387
- iscrizione Tribunale di Roma n. 115/3013 del 22/05/2013

Riproduzione riservata.
Policy privacy