Quotidiano on line
di informazione sanitaria
24 MARZO 2019
Lavoro e Professioni
segui quotidianosanita.it

“Rompi il muro del silenzio”, al via nuova campagna Fimmg-Metis sulla medicina della coppia

Negli studi dei medici di famiglia locandine e questionari per i pazienti. Ad oggi già formati 11mila Mmg. L’iniziativa è stata presentata al 70° Congresso Nazionale Fimmg al seminario realizzato in collaborazione con la Società italiana di andrologia e di medicina della sessualità e Ictf

11 OTT - “Agisci subito. Rompi il muro del silenzio”. È questo il messaggio della nuova campagna di sensibilizzazione presentata al 70° Congresso Nazionale Fimmg al seminario sul tema della Medicina di Coppia realizzato da Fimmg- Metis in collaborazione con la Società italiana di andrologia e di medicina della sessualità e ICTF
 
Negli studi dei medici di famiglia verranno affisse locandine che invitano i pazienti a parlare con il proprio medico dei problemi della sfera sessuale, disturbi che colpiscono ben 16 milioni di italiani. I cittadini troveranno inoltre tre questionari, con domande ad hoc per gli uomini e le donne, che potranno compilare e poi discutere con il medico di famiglia.
 
La locandina sintetizza i 5 buoni motivi per parlarne con il proprio medico:  migliora la qualità della vita sessuale, consente di saperne di più sui principali disturbi sessuali, fa scoprire l’impatto che il disturbo di un partner può avere sulla sessualità dell’altro,  permette di verificare se è la spia di altri problemi e di ottenere una cura efficace e sicura, evitando  il “fai da te”.

 
Spesso i disturbi sessuali non vengono affrontati a causa delle difficoltà di pazienti e medici  a parlare di argomenti così intimi. Proprio per aiutare a superare queste remore, la Fimmg  ha avviato una serie di iniziative. I questionari riguarderanno il grado di soddisfazione sessuale  femminile e l’eventuale presenza dei due principali disturbi sessuali maschili cioè l’eiaculazione precoce e la disfunzione erettile”.
 
“I disturbi della sfera sessuale sono molto frequenti: riguardano almeno 16 milioni di italiani di entrambi i sessi che vanno dalla eiaculazione precoce alla disfunzione erettile per gli uomini e dalla dispareonia alla anorgasmia per le donne  – osserva Salvatore Scotto di Fasano, Presidente di Fimmg Roma – il medico di famiglia può essere un interlocutore privilegiato, perché ha una consuetudine e una conoscenza dei pazienti che aiuta a intercettare precocemente i problemi. Sono già oltre 11mila i medici di medicina generale che hanno ricevuto il ‘bollino blu’ per parlare di sesso con i propri pazienti, dopo avere seguito e superato un corso sulla sessualità di coppia e  sulle terapie più innovative per le disfunzioni sessuali”.
 
“Il dialogo aperto sul sesso è molto utile perché migliora il rapporto con il paziente a tutto vantaggio della salute generale di cui è lo specchio, ad esempio, la disfunzione erettile e l’eiaculazione precoce, sono spesso un primo segnale d’allarme di malattie cardiovascolari, diabete o depressione – aggiunge Emmanuele A. Jannini, endocrinologo Università  “Tor Vergata di Roma e presidente Siams – i disturbi incidono su entrambi i componenti della coppia e spesso è la donna a segnalare per prima che qualcosa non va. Gli uomini invece tacciono e  ricercano su internet informazioni e soluzioni. I farmaci venduti sul web non sono sicuri perché non vengono controllati.  Se però i medici di famiglia diventeranno i primi confidenti per i problemi sessuali, sarà più semplice che i pazienti con disturbi vengano tempestivamente trattati, evitando di esporsi ai rischi del fai da te”.

11 ottobre 2014
© Riproduzione riservata


Altri articoli in Lavoro e Professioni

ISCRIVITI ALLA NOSTRA NEWS LETTER
Ogni giorno sulla tua mail tutte le notizie di Quotidiano Sanità.

gli speciali
Quotidianosanità.it
Quotidiano online
d'informazione sanitaria.
QS Edizioni srl
P.I. 12298601001

Via Boncompagni, 16
00187 - Roma

Via Vittore Carpaccio, 18
00147 Roma (RM)


Direttore responsabile
Cesare Fassari

Direttore editoriale
Francesco Maria Avitto

Direttore generale
Ernesto Rodriquez

Redazione
Tel (+39) 06.59.44.62.23
Tel (+39) 06.59.44.62.26
Fax (+39) 06.59.44.62.28
redazione@qsedizioni.it

Pubblicità
Tel. (+39) 06.89.27.28.41
commerciale@qsedizioni.it

Copyright 2013 © QS Edizioni srl. Tutti i diritti sono riservati
- P.I. 12298601001
- iscrizione al ROC n. 23387
- iscrizione Tribunale di Roma n. 115/3013 del 22/05/2013

Riproduzione riservata.
Policy privacy