Quotidiano on line
di informazione sanitaria
Venerdì 12 AGOSTO 2022
Lavoro e Professioni
segui quotidianosanita.it

Ebola. Al via corsi Ecm gratis per infermieri predisposti e offerti dalla Federazione Ipasvi


Il corso, approvato dall’Ecdc di Stoccolma, è stato sviluppato nell'ambito del Progetto Europeo di ricerca Tell me. Annalisa Silvestro (senatrice Pd e presidente Federazione nazionale Collegi Ipasvi): “La Federazione è al fianco dei suoi professionisti, sempre in prima linea e non solo nella vicenda Ebola, molto più critica e urgente ovviamente di tante altre, per affrontare l’emergenza”.

09 DIC - Come affrontare ebola: lo spiega agli infermieri il corso Fad (Formazione a distanza) messo a disposizione gratuitamente per gli iscritti ai Collegi dalla Federazione nazionale Ipasvi. Il corso è stato sviluppato nell'ambito del Progetto Europeo di ricerca Tell me (Transparent communication in Epidemics: Learning Lesson from experience, delivering effective Messages, providing Evidence) ed è stato aggiornato secondo le indicazioni degli organismi internazionali incaricati di seguire l’evoluzione del virus e di indicare le modalità di intervento, prima di essere messo on line. Il corso oltre alle modalità di comportamento per gli infermieri spiega anche le ultime evidenze sulla patologia e affronta tutte le necessità che i professionisti possono dover affrontare sia in caso di volontariato nei paesi colpiti, sia rispetto a pazienti curati in Italia.
Il corso è approvato dall’Ecdc (European Centre for Disease Prevention and Control) di Stoccolma, competente a livello europeo in materia.
 
L'obiettivo formativo tecnico professionale è infatti orientato a tematiche speciali del Servizio sanitario nazionale e dei Servizi sanitari regionali a carattere urgente e/o straordinario, individuate dalla commissione nazionale per la formazione continua e dalle Regioni per far fronte a specifiche emergenze sanitarie con acquisizione di nozioni tecnico-professionali.
L'obiettivo formativo specifico è quello di conoscere le informazioni aggiornate sull'epidemia da virus Ebola, saper riconoscere i sintomi della malattia e porre in atto le precauzione necessarie per ridurre la diffusione della malattia. Saper agire nei confronti dei casi sospetti. Saper comunicare correttamente il rischio evitando la stigmatizzazione.

“E’ naturale che la Federazione Ipasvi stia al fianco dei suoi professionisti, sempre in prima linea e non solo nella vicenda Ebola, molto più critica e urgente ovviamente di tante altre, per affrontare l’emergenza. Come è naturale che su un argomento di questo tipo non si possa dare spazio a improvvisazioni della prima ora come purtroppo da alcune parti si vede fare, ma si debba agire strutturando un’educazione continua che abbia riscontri e sia in linea con quanto si fa e si è deciso a livello internazionale”, afferma Annalisa Silvestro, presidente della Federazione Ipasvi e senatore in commissione Igiene e Sanità al Senato.

“Quella dei corsi Ecm gratuiti per gli infermieri iscritti ai collegi – aggiunge Silvestro - è, a dire la verità, un’attività non nuova per la Federazione: i partecipanti totali a FadInMed, in cui la Federazione è impegnata da anni insieme alla Fnomceo e con il sostegno del ministero della Salute ha registrato hanno registrato un +50,17% nell’ultimo anno, raggiungendo quota 449.266. E ciò che conta di più per la nostra professione è che l’aumento degli infermieri, infermieri pediatrici e assistenti sanitari che hanno aderito ai corsi è maggiore rispetto alle altre professionalità: +52,35% (347.298 partecipanti ) con crediti erogati che in un anno sono cresciuti del 53,5 per cento. Sicuramente un successo per i corsi e per la professione, ma anche motivo di orgoglio per l’Ipasvi che riconoscendo le difficoltà oggettive che affrontano tuttora gli iscritti agli Albi per assolvere agli obblighi Ecm, si è impegnata ad ampliare in prima persona l’offerta formativa e a promuovere - dove possibile - più adeguate modalità di svolgimento del Programma Ecm, con corsi effettuati nelle strutture sanitarie in cui esercita l’operatore coinvolto, prevalentemente in orario di lavoro e senza aggravio di spese personali”.

Del tutto gratuito il corso eroga 5 crediti Ecm, la formazione obbligatoria continua.

L'accesso ai nuovi corsi Fad sulla piattaforma FadInMed per gli iscritti all'Ipasvi è semplice: gli infermieri si dovranno registrare tramite il sito della Federazione nazionale Ipasvi e successivamente seguire le istruzioni che verranno date on line per accedere direttamente alla piattaforma, all'indirizzo http://www.fadinmed.it/.

Il corso messo a disposizione dalla Federazione nazionale Collegi Ipasvi è riservato a infermieri, assistenti sanitari e infermieri pediatrici e sarà disponibile online fino al giorno 7 dicembre 2015. 

09 dicembre 2014
© Riproduzione riservata

Altri articoli in Lavoro e Professioni

ISCRIVITI ALLA NOSTRA NEWS LETTER
Ogni giorno sulla tua mail tutte le notizie di Quotidiano Sanità.

gli speciali
iPiùLetti [7 giorni] [30 giorni]
1  
2  
3  
4  
5  
6  
7  
8  
9  
10  
Quotidianosanità.it
Quotidiano online
d'informazione sanitaria.
QS Edizioni srl
P.I. 12298601001

Via Giacomo Peroni, 400
00131 - Roma

Via Vittore Carpaccio, 18
00147 Roma (RM)


Direttore responsabile
Cesare Fassari

Direttore editoriale
Francesco Maria Avitto

Presidente
Ernesto Rodriquez

Redazione
Tel (+39) 06.59.44.62.23
Tel (+39) 06.59.44.62.26
Fax (+39) 06.59.44.62.28
redazione@qsedizioni.it

Pubblicità
Tel. (+39) 06.89.27.28.41
commerciale@qsedizioni.it

Copyright 2013 © QS Edizioni srl. Tutti i diritti sono riservati
- P.I. 12298601001
- iscrizione al ROC n. 23387
- iscrizione Tribunale di Roma n. 115/3013 del 22/05/2013

Riproduzione riservata.
Policy privacy