Quotidiano on line
di informazione sanitaria
Lunedì 19 AGOSTO 2019
Lavoro e Professioni
segui quotidianosanita.it

Ostetricia. Aio lancia campagna #inmanisicure per promuovere la centralità dei professionisti

L'iniziativa, promossa in collaborazione con Aogoi e Sigo, sarà diffusa tramite uno spot video con testimonianze di ostetriche e ostetrici. L'obiettivo è diffondere l'importanza di rivolgersi a persone qualificate, mettendo da parte chi pratica abusivamente la professione. IL VIDEO

05 MAR - Al via la campagna di sensibilizzazione “#inmanisicure” lanciata dall’Associazione italiana di ostetricia (Aio). L’iniziativa, promossa in collaborazione con l’Associazione ostetrici ginecologi ospedalieri italiani (Aogoi) e con la Società italiana di ginecologia e ostetricia (Sigo), nasce per rafforzare l’identità della professionista ostetrica/o, per promuovere la sua centralità per la tutela della fisiologia della nascita e per prevenire e combattere l’abusivismo professionale in questo settore.

“Vogliamo che le famiglie sappiano qual è il vero ruolo dell’ostetrica/o oggi e informarle della presenza del fenomeno dell'abusivismo da parte di figure non riconosciute dal Ministero della Salute. Le persone devono saper e poter scegliere professionisti qualificati. Una scelta corretta è importante per evitare cattive sorprese e per salvaguardarsi da possibili rischi, per la propria salute e per quella dei propri cari”, è il messaggio che lancia la Presidente dell’Aio, Antonella Marchi, alla presentazione della campagna.

Per diffondere efficacemente il tema, l’Aio ha realizzato uno spot video con testimonianze di ostetriche e ostetrici. Insieme a loro, protagoniste delle spot sono anche le studentesse del Corso di Laurea di Ostetricia insieme alle coppie, ai futuri e neo-genitori, alle donne in generale.

“Quando nasce un bambino, nascono anche una mamma e un papà… e hanno bisogno di un aiuto serio e competente”; “In un momento così importante non mi sono affidata a una persona qualunque ma ho scelto solo vere professioniste”; “Io ho scelto un ostetrico qualificato e mi sono affidata completamente a lui, prima, durante e dopo il parto”: questi e altri i messaggi di donne, mamme, mogli insieme ai loro compagni, per dire a tutti quanto è importante scegliere una/un professionista qualificata/o e non affidarsi a soggetti che si improvvisano. “Se tutti facciamo la scelta giusta, possiamo far nascere una nuova coscienza” è l’appello che lanciano proprio loro: un’ostetrica e un ostetrico a nome di tutte le colleghe e colleghi.

La #scelta giusta, spiega la campagna, è quindi quella di rivolgersi a un’ostetrica o a un ostetrico qualificati. E’ importante quindi che le donne, le coppie, le famiglie possano contare su persone qualificate che si trovano nei consultori, nei corsi di gravidanza e di preparazione al parto, in ospedale o in clinica, a domicilio per l’assistenza alla puerpera e al bambino anche sostenendo l’allattamento, nei corsi dopo il parto e negli ambulatori per la rieducazione del pavimento pelvico.

Quindi a professionisti che operano nel pubblico, ma anche a libere professioniste regolarmente iscritte all’albo professionale delle ostetriche. Spiega Antonella Marchi: “vogliamo invitare le donne e le loro famiglie a non rivolgersi a chiunque e a verificare di essere a contatto con una professionista o un professionista qualificati per combattere, insieme a noi, questo fenomeno così diffuso anche nel nostro mondo. Chiediamo loro di unirsi a noi per evitare che questo fenomeno si allarghi sempre più. Basta semplicemente verificare di essere di fronte a professionisti iscritti all’albo professionale chiedendo loro il certificato di iscrizione per essere certi di trovarsi #Iinmanisicure. Le nostre: quelle di un’ostetrica o di un ostetrico qualificati!”.

Il video spot è su You Tube e sui siti web istituzionali di Aio e delle società scientifiche che hanno aderito alla campagna: Aogoi e Sigo. L’invito per tutti è di condividere il video sulle proprie pagine Facebook, attraverso Whatsup e Twitter. Ma c’è di più. Sulla pagina Facebook di Aio www.facebook.com/aio.aio.31 saranno pubblicate singole testimonianze e tutti sono invitati a inviare il proprio video e a partecipare attivamente alla campagna.

“Ci aspettiamo quindi che le Colleghe Ostetriche/i partecipino attivamente alla campagna condividendo il video e inviando le loro testimonianze attraverso la pubblicazione di un selfie sulla pagina Facebook di Aio. Vogliamo che lo facciano anche le donne, i futuri e neo-genitori, per attivare così la giusta viralità e diffondere al massimo un messaggio che qualifica la Professione dell’Ostetrica/o e ci aiuti a combattere l’abusivismo professionale. Scegliere un’Ostetrica o un Ostetrico qualificati è una scelta di vita e di salute. Ed è il solo modo per sentirsi #inmanisicure”, questo è il messaggio conclusivo della Marchi, al quale aggiunge un sentito ringraziamento ad Aogoi, ai Direttori e Responsabili dei Dipartimenti Materno-Infantile dell’Ospedale di Monfalcone (GO) e di Treviglio (BG) e alle loro Direzioni che hanno consentito la realizzazione di questo video.

 
 

05 marzo 2015
© Riproduzione riservata


Altri articoli in Lavoro e Professioni

ISCRIVITI ALLA NOSTRA NEWS LETTER
Ogni giorno sulla tua mail tutte le notizie di Quotidiano Sanità.

gli speciali
iPiùLetti [7 giorni] [30 giorni]
1  
2  
3  
4  
5  
6  
7  
8  
9  
10  
Quotidianosanità.it
Quotidiano online
d'informazione sanitaria.
QS Edizioni srl
P.I. 12298601001

Via Boncompagni, 16
00187 - Roma

Via Vittore Carpaccio, 18
00147 Roma (RM)


Direttore responsabile
Cesare Fassari

Direttore editoriale
Francesco Maria Avitto

Direttore generale
Ernesto Rodriquez

Redazione
Tel (+39) 06.59.44.62.23
Tel (+39) 06.59.44.62.26
Fax (+39) 06.59.44.62.28
redazione@qsedizioni.it

Pubblicità
Tel. (+39) 06.89.27.28.41
commerciale@qsedizioni.it

Copyright 2013 © QS Edizioni srl. Tutti i diritti sono riservati
- P.I. 12298601001
- iscrizione al ROC n. 23387
- iscrizione Tribunale di Roma n. 115/3013 del 22/05/2013

Riproduzione riservata.
Policy privacy