Quotidiano on line
di informazione sanitaria
Lunedì 21 OTTOBRE 2019
Lavoro e Professioni
segui quotidianosanita.it

Elezioni Fnomceo. Gensini (Sit): “Stiamo con Amato per la difesa dell'autonomia, indipendenza, autorevolezza, dignità e decoro della professione medica”

Il presidente della Società di telemedicina ha poi invitato “i massimi rappresentanti della Fnomceo ad impegnarsi decisamente ad avere un ruolo proattivo, ma restando tenacemente aderenti al concetto del primato della clinica, medica e chirurgica, nella governance dei nuovi sistemi e servizi ad alto contenuto tecnologico”.

13 MAR - “Stiamo vivendo un momento importante e delicato di grande trasformazione della professione medica e del sistema sanitario nazionale. A questo riguardo occorre che i massimi rappresentanti della Fnomceo si impegnino decisamente ad avere un ruolo proattivo, ma restando tenacemente aderenti al concetto del primato della clinica, medica e chirurgica, nella governance dei nuovi sistemi e servizi ad alto contenuto tecnologico”. È quanto afferma in una nota il presidente della Società italiana di Telemedicina, Gianfranco Gensini in vista dell’approssimarsi delle elezioni per il rinnovo dei vertici dell’Ordine nazionale dei medici.
 
“Una Medicina sempre più complessa – prosegue Gensini - , che utilizza tecnologie all’avanguardia e altamente sofisticate, necessita di strumenti di governo che si basino sull’interdisciplinarietà, ossia sull’armonica fusione delle competenze dei vari settori professionali interessati. Ma ancor di più occorre che la Medicina, assieme alle sue componenti più innovative, come la Telemedicina, sia fortemente orientata alla clinica, per garantirne lo sviluppo scientificamente corretto e coerente con i reali bisogni di salute del Paziente e con la loro evoluzione. Un approccio scientifico rigoroso non è sempre osservato nello sviluppo della Telemedicina e la conseguenza è il languire della stessa, nonostante vi siano professionalità, tecnologie, esigenze e risorse per farla sviluppare come sistema sanitario. Quindi ne risulta un danno non trascurabile per la cura dei nostri malati.”


“I numerosi abbandoni progettuali verificatisi negli ultimi anni -  continua la nota - hanno determinato, oltre la cessazione del servizio ad essi connesso, la perdita di molte informazioni di tipo procedurale, organizzativo e di controllo di gestione, ma soprattutto l’irrecuperabile perdita di esperienza maturata sul campo, specialmente di tanti giovani professionisti spesso super-specializzati, quale effetto perverso dei finanziamenti sganciati dalla programmazione di sviluppo coerente di Aziende Sanitarie e Ospedaliere, a sua volta centrata più frequentemente sulla riduzione dei costi e non sull’aumento di qualità. E’ indispensabile che sia isolata la tendenza all’autoreferenzialità, soprattutto per coloro che hanno ruoli istituzionali nell’organizzazione sanitaria. Questa è una precisa responsabilità della Comunità scientifica e degli Ordini professionali rispetto all’incertezza di sviluppo della Telemedicina nel nostro Paese”.
 
“In ultima analisi – conclude il presidente Sit - non si tratta tanto di innovazione tecnologica, ma di innovazione medica e di processo supportata dalla tecnologia. Per questo motivo e per la garanzia di strenua difesa dell'autonomia, indipendenza, autorevolezza, dignità e decoro della Professione medica, la SIT accoglie con entusiasmo la scelta fatta dal Prof. Salvatore Amato, Presidente del Collegio dei Probiviri di questa Società scientifica, di candidarsi alla guida della Fnomceo”.

13 marzo 2015
© Riproduzione riservata


Altri articoli in Lavoro e Professioni

ISCRIVITI ALLA NOSTRA NEWS LETTER
Ogni giorno sulla tua mail tutte le notizie di Quotidiano Sanità.

gli speciali
Quotidianosanità.it
Quotidiano online
d'informazione sanitaria.
QS Edizioni srl
P.I. 12298601001

Via Boncompagni, 16
00187 - Roma

Via Vittore Carpaccio, 18
00147 Roma (RM)


Direttore responsabile
Cesare Fassari

Direttore editoriale
Francesco Maria Avitto

Direttore generale
Ernesto Rodriquez

Redazione
Tel (+39) 06.59.44.62.23
Tel (+39) 06.59.44.62.26
Fax (+39) 06.59.44.62.28
redazione@qsedizioni.it

Pubblicità
Tel. (+39) 06.89.27.28.41
commerciale@qsedizioni.it

Copyright 2013 © QS Edizioni srl. Tutti i diritti sono riservati
- P.I. 12298601001
- iscrizione al ROC n. 23387
- iscrizione Tribunale di Roma n. 115/3013 del 22/05/2013

Riproduzione riservata.
Policy privacy