Quotidiano on line
di informazione sanitaria
Venerdì 15 NOVEMBRE 2019
Lavoro e Professioni
segui quotidianosanita.it

Mobilitazione medici. Fedir Sanità aderisce e se la prende soprattutto con l’accorpamento delle Asl

"I nuovi e fantasiosi Enti e gli accorpamenti di Asl già troppo grandi, porteranno forse nel brevissimo termine a qualche spicciolo di risparmio, ma a medio e lungo termine il vero risultato sarà solo l'ingestibilità organizzativa e l'allontanamento dei cittadini dai servizi", dice il sindacato dei dirigenti e direttivi della sanità.

18 SET - "Fedir Sanità aderisce allo stato di agitazione proclamato dall'Anaao. Nell'ambito delle funzioni tecnico/amministrative, infatti, al sistematico definanziamento complessivo del sistema (fortissime limitazioni o addirittura blocco totale ormai ultradecennale delle assunzioni dei profili amministrativi e tecnici, totale soppressione delle risorse per la formazione dedicata con inevitabile dequalificazione delle figure professionali, gravi insufficienze nel livello delle tecnologie a fronte di adempimenti informatici sempre più numerosi e pressanti) si stanno sommando le sempre più dilaganti micro e macro variazioni di assetti istituzionali che inevitabilmente destabilizzeranno l'intera organizzazione del Ssn". Così in una nota la Federazione dirigenti e direttivi della sanità ha manifestato la sua intenzione di aderire alla mobilitazione promossa dalla Fnomceo.
 
"I nuovi e fantasiosi Enti (Estar, Azienda Zero, Federazioni Sovrazonali, Macroaree) e gli accorpamenti di Asl già troppo grandi, con il loro gigantismo porteranno forse nel brevissimo termine a qualche spicciolo di risparmio per via delle poltrone dei Direttori Generali che saltano e delle teste dei responsabili degli uffici che saranno decapitate (in base a quali criteri di scelta sarà interessante verificare), ma a medio e lungo termine il vero risultato sarà solo l'ingestibilità organizzativa e l'allontanamento dei cittadini dai servizi. Continuiamo a pensare - conclude la nota - che semplici coordinamenti di funzioni mirati e ben governati ed affidati a dirigenti capaci ed irreprensibili ( anzichè agli amici) unitamente a forti azioni di controllo e verifica dei risultati avrebbero raggiunto ben più efficienti risultati senza far saltare demagogicamente Asl già di per sè in estrema sofferenza anche per effetto dei continui, e non sempre comprensibili, rimaneggiamenti degli atti aziendali".

18 settembre 2015
© Riproduzione riservata


Altri articoli in Lavoro e Professioni

ISCRIVITI ALLA NOSTRA NEWS LETTER
Ogni giorno sulla tua mail tutte le notizie di Quotidiano Sanità.

gli speciali
Quotidianosanità.it
Quotidiano online
d'informazione sanitaria.
QS Edizioni srl
P.I. 12298601001

Via Boncompagni, 16
00187 - Roma

Via Vittore Carpaccio, 18
00147 Roma (RM)


Direttore responsabile
Cesare Fassari

Direttore editoriale
Francesco Maria Avitto

Direttore generale
Ernesto Rodriquez

Redazione
Tel (+39) 06.59.44.62.23
Tel (+39) 06.59.44.62.26
Fax (+39) 06.59.44.62.28
redazione@qsedizioni.it

Pubblicità
Tel. (+39) 06.89.27.28.41
commerciale@qsedizioni.it

Copyright 2013 © QS Edizioni srl. Tutti i diritti sono riservati
- P.I. 12298601001
- iscrizione al ROC n. 23387
- iscrizione Tribunale di Roma n. 115/3013 del 22/05/2013

Riproduzione riservata.
Policy privacy