Quotidiano on line
di informazione sanitaria
19 MAGGIO 2019
Lavoro e Professioni
segui quotidianosanita.it

Mutui agevolati. Enpam: “Soddisfatte tutte le domande”

 le 400 richieste per accedere ai 100 milioni di euro in finanziamenti agevolati sono state tutte accolte. A partire dal click day del 22 settembre scorso e fino alla mezzanotte di domenica 4 ottobre, dai medici e dai dentisti sono giunte richieste per 70 milioni di euro. La parte del leone l’hanno fatta gli under 45, che hanno prenotato tutti i 50 milioni di euro in finanziamenti a loro disposizione. 

07 OTT - A buon fine l’operazione con cui l’Enpam è tornato a erogare mutui ai suoi iscritti: le 400 richieste per accedere ai 100 milioni di euro in finanziamenti agevolati sono state tutte accolte. A partire dal click day del 22 settembre scorso e fino alla mezzanotte di domenica 4 ottobre - data in cui sono scaduti i termini per formalizzare le domande – dai medici e dai dentisti sono giunte richieste per 70 milioni di euro. La parte del leone l’hanno fatta gli under 45, che hanno prenotato tutti i 50 milioni di euro in finanziamenti a loro disposizione. Erano quasi 40 anni che l’Enpam non concedeva più mutui a medici e dentisti.
 
Gli uffici della Fondazione stanno ora classificando le domande pervenute e lavorando per perfezionare le pratiche, richiedendo all’iscritto - laddove necessario – la documentazione integrativa.
 
“Il grande riscontro avuto dall’operazione mutui ci rende orgogliosi perché indica che siamo sulla strada giusta – dice il presidente Alberto Oliveti - . Soddisfare le esigenze prioritarie dei nostri colleghi, specie i più giovani, è fondamentale per la tenuta del patto tra generazioni su cui si regge la previdenza. A questo punto è probabile che l’anno prossimo ripeteremo l’iniziativa”.

 
I mutui ipotecari concessi dall’Enpam, di importo fino a 300mila euro, sono a tasso fisso e possono durare fino a un massimo di 30 anni. Possono servire a finanziare, fino all’80 per cento del valore, l’acquisto, la costruzione o la ristrutturazione della prima casa. Il mutuo può essere chiesto anche per sostituirne un altro esistente.
 
Metà dei 100 milioni stanziati e destinati all’acquisto, la costruzione o la ristrutturazione della prima casa, erano riservati agli iscritti con meno di 45 anni, che potevano beneficiare di un tasso fisso del 2,55%. Gli altri 50 milioni erano destinati agli iscritti di tutte le età che potevano contare su un tasso fisso del 2,95%.

07 ottobre 2015
© Riproduzione riservata


Altri articoli in Lavoro e Professioni

ISCRIVITI ALLA NOSTRA NEWS LETTER
Ogni giorno sulla tua mail tutte le notizie di Quotidiano Sanità.

gli speciali
Quotidianosanità.it
Quotidiano online
d'informazione sanitaria.
QS Edizioni srl
P.I. 12298601001

Via Boncompagni, 16
00187 - Roma

Via Vittore Carpaccio, 18
00147 Roma (RM)


Direttore responsabile
Cesare Fassari

Direttore editoriale
Francesco Maria Avitto

Direttore generale
Ernesto Rodriquez

Redazione
Tel (+39) 06.59.44.62.23
Tel (+39) 06.59.44.62.26
Fax (+39) 06.59.44.62.28
redazione@qsedizioni.it

Pubblicità
Tel. (+39) 06.89.27.28.41
commerciale@qsedizioni.it

Copyright 2013 © QS Edizioni srl. Tutti i diritti sono riservati
- P.I. 12298601001
- iscrizione al ROC n. 23387
- iscrizione Tribunale di Roma n. 115/3013 del 22/05/2013

Riproduzione riservata.
Policy privacy