Quotidiano on line
di informazione sanitaria
Giovedì 22 OTTOBRE 2020
Lavoro e Professioni
segui quotidianosanita.it

Medicina estetica. Agorà: “Pazienti si rivolgano a medici formati e richiedano tracciabilità dei device”


Così la Società italiana di medicina ad indirizzo estetico fa il punto dopo le polemiche suscitate dalla puntata di Report andata in onda la scorsa domenica. Per il presidente, Alberto Massirone: “La Medicina Estetica è basata sulla medicina dell'evidenza e rispetta rigorosi standard scientifici. I medici privi di preparazione ledono l’immagine della categoria”.

03 NOV - Anche la Società italiana di medicina ad indirizzo estetico interviene sulle polemiche suscitate dalla puntata di Report andata in onda la scorsa domenica, precisando che la Medicina Estetica "è una branca medica seria dove molti Medici Estetici formati attraverso un percorso formativo completo come quello della Scuola Superiore Post-Universitaria di Medicina Estetica Agorà affrontano in modo professionale,etico e completo le richieste dei pazienti attuando in modo sicuro i trattamenti secondo le indicazioni della società scientifica".
 
Il presidente, Alberto Massirone, spiega: "La Medicina Estetica praticata da medici privi di preparazione o con preparazioni limitate a singoli trattamenti ledono l'immagine della categoria dei Medici Estetici competenti, limitando anche le possibilità terapeutiche per i pazienti. La Medicina Estetica è basata sulla medicina dell'evidenza e rispetta rigorosi standard scientifici, i nostri allievi ed associati specifica Massirone vengono formati non solo sulla miglior e più sicura esecuzione dei trattamenti ma anche sugli aspetti diagnostici e sull'indagine delle cause che hanno generato l'instetismo lamentato dai pazienti, così da poter intervenire e prevenirne l'evoluzione in patologie (vedi ad esempio la P.E.F.S. Panniculopatia Edematofibrosclerotica comunemente detta cellulite) che se non curata può evolvere in una insufficienza venolinfatica ed in patologie varicose".


Massirone ricorda, inoltre, come le linee guida di Agorà prevedono sempre:
- Impiego di medical device riassorbibili e mai definitivi
- Impiego di medical device dotati di adeguata sperimentazione internazionalmente riconosciuta
- Necessità di fornire sempre al paziente l'etichetta di tracciabilità dei device impiegati.
 

"La Medicina Estetica attuata da Medici Estetici adeguatamente formati e attuata secondo le linee guida delle società scientifica di medicina estetica è una disciplina medica sicura. Si raccomanda pertanto ai pazienti di rivolgersi a medici adeguatamente formati sulla globalità della medicina estetica, verificando il livello formativo del medico a cui ci si rivolge e richiedendo sempre la tracciabilità dei device impiegati", conclude Massirone.
 

 

03 novembre 2015
© Riproduzione riservata


Altri articoli in Lavoro e Professioni

ISCRIVITI ALLA NOSTRA NEWS LETTER
Ogni giorno sulla tua mail tutte le notizie di Quotidiano Sanità.

gli speciali
Quotidianosanità.it
Quotidiano online
d'informazione sanitaria.
QS Edizioni srl
P.I. 12298601001

Via Boncompagni, 16
00187 - Roma

Via Vittore Carpaccio, 18
00147 Roma (RM)


Direttore responsabile
Cesare Fassari

Direttore editoriale
Francesco Maria Avitto

Presidente e AD
Vincenzo Coluccia

Direttore generale
Ernesto Rodriquez

Redazione
Tel (+39) 06.59.44.62.23
Tel (+39) 06.59.44.62.26
Fax (+39) 06.59.44.62.28
redazione@qsedizioni.it

Pubblicità
Tel. (+39) 06.89.27.28.41
commerciale@qsedizioni.it

Copyright 2013 © QS Edizioni srl. Tutti i diritti sono riservati
- P.I. 12298601001
- iscrizione al ROC n. 23387
- iscrizione Tribunale di Roma n. 115/3013 del 22/05/2013

Riproduzione riservata.
Policy privacy