Quotidiano on line
di informazione sanitaria
Venerdì 29 LUGLIO 2016
Lavoro e Professioni
segui quotidianosanita.it

Lombardia. Decreto appropriatezza, la Fimmg incontrerà Maroni

Il segretario regionale del sindacato, Fiorenzo Corti, annuncia a Maroni sarà chiesto di intervenire, in sede di conferenza Stato Regioni, per “migliorare i contenuti scientifici e irrobustire i riferimenti di letteratura” del Decreto. Alla Regione sarà chiesto anche un impegno per valorizzare la specificità delle Cure Primarie della Lomabrdia al tavolo di negoziazione per il rinnovo dell’ACN.

03 FEB - “Presenteremo al Presidente le difficoltà  che i medici di famiglia lombardi dovranno affrontare quotidianamente nella loro attività professionale nell'applicazione dei contenuti del cosiddetto decreto appropriatezza e chiederemo che nella fase attuativa, in sede di conferenza Stato Regioni, la Lombardia intervenga per migliorarne i contenuti scientifici e irrobustirne i riferimenti di letteratura”. A dichiararlo è il segretario regionale di Fimmg Lombardia, Fiorenzo Corti, annunciando l’incontro in programma per il 9 febbraio, alle ore 10, tra il sindacato dei medici di famiglia e il Presidente della Regione Lombardia Roberto Maroni.

"Ringraziamo il Presidente Maroni per la disponibilità dimostrata ad ascoltare  le nostre ragioni e le nostre proposte”, prosegue Corti, secondo il quale “indispensabile sarà un continuo confronto con la professione medica che dovrà avere un pieno coinvolgimento della Federazione Nazionale degli Ordini dei Medici, organo ausiliario dello Stato a tutela della salute dei cittadini e della deontologia medica”.


Il segretario regionale di Fimmg Lombardia annuncia, infine, che a Maroni sarà chiesto “un maggiore impegno della nostra Regione al tavolo di negoziazione per il rinnovo dell’ Accordo Collettivo Nazionale, dove dovranno essere valorizzate le specificità delle Cure Primarie della Lombardia, con particolare riguardo alle campagne di prevenzione, alla gestione proattiva delle patologie croniche e alle cure domiciliari. Ricordiamo - conclude Corti - che ai medici  di famiglia lombardi (che danno lavoro a oltre 1000 collaboratori di studio e infermieri) si rivolgono con fiducia e quotidianamente  oltre 300.000 cittadini".

03 febbraio 2016
© Riproduzione riservata


Altri articoli in Lavoro e Professioni

ISCRIVITI ALLA NOSTRA NEWS LETTER
Ogni giorno sulla tua mail tutte le notizie di Quotidiano Sanità.

gli speciali
Quotidianosanità.it
Quotidiano online
d'informazione sanitaria.
QS Edizioni srl
P.I. 12298601001

Via Boncompagni, 16
00187 - Roma

Via Vittore Carpaccio, 18
00147 Roma (RM)


Direttore responsabile
Cesare Fassari

Direttore editoriale
Francesco Maria Avitto

Direttore generale
Ernesto Rodriquez

In redazione
Lucia Conti
Luciano Fassari
Ester Maragò
Giovanni Rodriquez

Collaboratori
Eva Antoniotti (Ordini e professioni)
Gennaro Barbieri (Regioni)
Ivan Cavicchi (Editorialista)
Fabrizio Gianfrate (Editorialista)
Ettore Mautone (Campania)
Maria Rita Montebelli (Scienza)
Claudio Risso (Piemonte)
Edoardo Stucchi (Lombardia)
Vincino (Vignette)

Contatti
info@qsedizioni.it


Pubblicità
Tel. (+39) 02.28.17.26.15
(numero unico nazionale)
commerciale@qsedizioni.it

Redazione
Tel (+39) 06.59.44.62.23
Tel (+39) 06.59.44.62.26
Fax (+39) 06.59.44.62.28
redazione@qsedizioni.it

Copyright 2013 © QS Edizioni srl. Tutti i diritti sono riservati
- P.I. 12298601001
- iscrizione al ROC n. 23387
- iscrizione Tribunale di Roma n. 115/3013 del 22/05/2013

Riproduzione riservata.
Policy privacy