Quotidiano on line
di informazione sanitaria
Martedì 06 DICEMBRE 2016
Lavoro e Professioni
segui quotidianosanita.it

Seguire la crescita dei figli e ricevere informazioni su salute e malattie. Fimp lancia la app MyPed

Il sindacato dei pediatri lancia un’applicazione per seguire la crescita dei figli e per avere informazioni sulle più comuni malattie. L’applicazione funziona anche da promemoria, attraverso degli alert per le visite programmate e per le vaccinazioni da fare in età pediatrica

12 FEB - E’ nata MyPed, l’applicazione ideata dalla Federazione Italiana Medici Pediatri (Fimp) che permette di seguire la crescita di tuo figlio, di ricevere consigli sulle più comuni situazioni riguardanti la sua salute e di porre domande a un team di esperti in Pediatria.
 
“MyPed - spiega Giovanni Vitali Rosati, Pediatra di Famiglia e responsabile del Progetto - dice se la crescita del bambino procede bene, consente di avere notizie sulle malattie più pericolose in età pediatrica e di avere a portata di mano il calendario delle vaccinazioni in base alla nascita bimbo, in modo da sapere sempre quale vaccino fare e perché. Con le news tiene i genitori costantemente informati sulle novità in tema di malattie prevenibili. L’App - prosegue l’esperto - dà anche informazioni su alimentazione, ambiente e gravidanza”.
 
Non solo. L’applicazione funziona anche da promemoria, attraverso degli alert per le visite programmate e per le vaccinazioni da fare in età pediatrica. MyPed, disponibile ad oggi per il sistema operativo IOS, si pone l’obbiettivo ambizioso di diventare un servizio di utilità sociale. Attraverso un servizio di geolocalizzazione, l’applicazione voluta dalla Fimp è in grado di trovare le farmacie, i pronto soccorso, i centri antiveleno e i pediatri più vicini.

 
“Da sempre la Fimp ha sostenuto l’importanza del ruolo del pediatra nella prevenzione e i pediatri italiani - ricorda Vitali Rosati - dedicano molto del loro tempo alla promozione della salute durante le loro visite. L’attuale possibilità di utilizzo di moderni media (internet, mail, social) ha cambiato e sta cambiando radicalmente le nostre possibilità comunicative. I genitori dei nostri assistiti - conclude l’esperto della Fimp - attingono spesso le informazioni sulle scelte per i loro figli da internet. Ma l’uso del web senza una guida può condurre a scelte sbagliate e a conseguenze anche gravi”.
 
Per questo la Fimp già da anni utilizza anche i siti internet per garantire un’informazione corretta e basata su solidi fondamenti scientifici, e i social network come Facebook e twitter. La possibilità di avere a disposizione anche un’App come strumento utile per seguire la crescita del proprio bambino può contribuire ad aumentare, secondo i pediatri della Fimp, l’informazione e l’educazione sanitaria, e favorire le scelte consapevoli da parte delle famiglie.

12 febbraio 2016
© Riproduzione riservata


Altri articoli in Lavoro e Professioni

ISCRIVITI ALLA NOSTRA NEWS LETTER
Ogni giorno sulla tua mail tutte le notizie di Quotidiano Sanità.

gli speciali
Table 'Sql343065_1.visualizzazioni_new' doesn't exist