Quotidiano on line
di informazione sanitaria
Lunedì 19 AGOSTO 2019
Lavoro e Professioni
segui quotidianosanita.it

Abruzzo. Ad Avezzano il VI corso di “sopravvivenza” per i medici accusati ingiustamente

Promosso da Amami, le due giornate del corso, che si apre oggi, offriranno ai medici nozioni teoriche e strumenti pratici per “operare quotidianamente con consapevolezza e serenità, potendo quindi curare meglio i pazienti, e rischiare meno di trovarsi coinvolti con problemi di natura giudiziaria”.

15 APR - “Sempre più spesso gli avvoltoi della malasanità incentrano il loro business sul contenzioso medico/paziente, garantendo, tramite vere e proprie campagna pubblicitarie, risarcimenti facili e cospicui anche per cause senza alcun fondamento. Per andare avanti in questo contesto altamente stressante e svolgere con serenità il proprio lavoro, i medici hanno bisogno di una ‘scuola di sopravvivenza’”. E’ in questi termini che AMAMI (Associazione Medici Accusati di Malpractice Ingiustamente) annuncia l’apertura, oggi ad Avezzano, del 6° Corso di Sopravvivenza Medico Giuridico Mediatico Assicurativo organizzato in programma fino a domani presso la casa di cura Di Lorenzo.

“Riceviamo quotidianamente richieste da parte di medici che si rivolgo a noi per comprendere come prevenire eventuali contenziosi” dichiara Maurizio Maggiorotti, chirurgo ortopedico e presidente dell’Associazione. “I medici non si accontentano di difendersi dalle accuse ingiustificate - continua il presidente - ma sono ormai alla continua ricerca di strumenti per affrontare al meglio questa situazione, diventata ormai estremamente pressante per i professionisti che vogliono svolgere al meglio il loro lavoro”.


Nelle due giornate del corso si tratteranno a 360 gradi tutti i temi che gravitano attorno al contenzioso paziente/medico. Verranno fornite ai sanitari le nozioni teoriche “per sfatare i falsi miti” (sulle norme giurisprudenziali, sul consenso informato, sulle polizze di assicurazione etc) e gli strumenti pratici per “operare quotidianamente con consapevolezza e serenità, potendo quindi curare meglio i pazienti, e rischiare meno di trovarsi coinvolti con problemi di natura giudiziaria”.
 
Verranno trattati, inoltre, gli aspetti psicologici dei pazienti che si muovono per intraprendere azione legale, il procedimento civile e quello penale e il rapporto con i media tradizionali e internet.

15 aprile 2016
© Riproduzione riservata


Altri articoli in Lavoro e Professioni

ISCRIVITI ALLA NOSTRA NEWS LETTER
Ogni giorno sulla tua mail tutte le notizie di Quotidiano Sanità.

gli speciali
iPiùLetti [7 giorni] [30 giorni]
1  
2  
3  
4  
5  
6  
7  
8  
9  
10  
Quotidianosanità.it
Quotidiano online
d'informazione sanitaria.
QS Edizioni srl
P.I. 12298601001

Via Boncompagni, 16
00187 - Roma

Via Vittore Carpaccio, 18
00147 Roma (RM)


Direttore responsabile
Cesare Fassari

Direttore editoriale
Francesco Maria Avitto

Direttore generale
Ernesto Rodriquez

Redazione
Tel (+39) 06.59.44.62.23
Tel (+39) 06.59.44.62.26
Fax (+39) 06.59.44.62.28
redazione@qsedizioni.it

Pubblicità
Tel. (+39) 06.89.27.28.41
commerciale@qsedizioni.it

Copyright 2013 © QS Edizioni srl. Tutti i diritti sono riservati
- P.I. 12298601001
- iscrizione al ROC n. 23387
- iscrizione Tribunale di Roma n. 115/3013 del 22/05/2013

Riproduzione riservata.
Policy privacy