Quotidiano on line
di informazione sanitaria
Lunedì 09 DICEMBRE 2019
Lavoro e Professioni
segui quotidianosanita.it

Medici. Fnomceo punta su laurea abilitante: “Speriamo si possa concretizzare al più presto”

Presentata una proposta dell’Osservatorio dei Giovani Professionisti Medici e Odontoiatri che sarà presentata al Tavolo Tecnico sulla Laurea abilitante in Medicina che si insedierà al Miur ai primi di maggio. Previsto nello stesso giorno la discussione della tesi e l’esame di abilitazione che oggi invece “arriva dai 5 ai 9 mesi dopo la laurea”. LA PROPOSTA

28 APR - Discutere la Tesi di Laurea in Medicina o in Odontoiatria e subito, nello stesso giorno, sostenere l’esame di abilitazione, dopo un iter di studi “professionalizzante”: è la cosiddetta “laurea abilitante”, per riformare l’iscrizione dei giovani medici all’Ordine e velocizzare di almeno sei mesi il loro ingresso nel mondo del lavoro.
 
“A supportare tali istanze, la Fnomceo ha pronta una dettagliata e concreta proposta, che è stata elaborata grazie al contributo dell’Osservatorio dei Giovani Professionisti Medici e Odontoiatri, organo tecnico coordinato da Alessandro Bonsignore, e già sottoposta più volte all’attenzione del ministero della Salute. È questa proposta che ora la Federazione porterà al Tavolo Tecnico sulla Laurea Abilitante in Medicina,  che si insedierà al MIUR ai primi di maggio”. È quanto  ha annunciato oggi il Comitato Centrale della FNOMCeO, riunito in queste ore a Roma, che ha rilasciato la nota congiunta con l’Osservatorio.
 

 “Attualmente il sistema prevede che, al conseguimento della laurea, il giovane medico debba effettuare un tirocinio formativo della durata di tre mesi, a conclusione del quale è poi tenuto a sostenere un esame, superato il quale può finalmente richiedere l’iscrizione all’ordine di categoria – spiega Bonsignore. L’esame di stato si svolge, però, solamente due volte l’anno: questo determina, per il giovane medico o odontoiatra, un ritardo nell’iscrizione all’Ordine – e quindi nell’ingresso nel mondo del lavoro – che può variare dai cinque ai nove mesi”.
 
 “A nome dei Giovani Professionisti – ha dichiarato il Comitato Centrale -  la FNOMCeO auspica che questo messaggio di rinnovamento e ammodernamento del sistema formativo, proveniente non solo dai giovani laureati ma dalla stragrande maggioranza degli studenti in Medicina e Chirurgia ed in Odontoiatria, possa concretizzarsi al più presto. Ciò al fine di ridurre i tempi di un percorso già ritenuto lungo e impegnativo rispetto al resto d’Europa, dove i giovani laureati entrano nel mondo lavorativo prima rispetto ai colleghi italiani”.  

28 aprile 2016
© Riproduzione riservata


Altri articoli in Lavoro e Professioni

ISCRIVITI ALLA NOSTRA NEWS LETTER
Ogni giorno sulla tua mail tutte le notizie di Quotidiano Sanità.

gli speciali
iPiùLetti [7 giorni] [30 giorni]
1  
2  
3  
4  
5  
6  
7  
8  
9  
10  
Quotidianosanità.it
Quotidiano online
d'informazione sanitaria.
QS Edizioni srl
P.I. 12298601001

Via Boncompagni, 16
00187 - Roma

Via Vittore Carpaccio, 18
00147 Roma (RM)


Direttore responsabile
Cesare Fassari

Direttore editoriale
Francesco Maria Avitto

Direttore generale
Ernesto Rodriquez

Redazione
Tel (+39) 06.59.44.62.23
Tel (+39) 06.59.44.62.26
Fax (+39) 06.59.44.62.28
redazione@qsedizioni.it

Pubblicità
Tel. (+39) 06.89.27.28.41
commerciale@qsedizioni.it

Copyright 2013 © QS Edizioni srl. Tutti i diritti sono riservati
- P.I. 12298601001
- iscrizione al ROC n. 23387
- iscrizione Tribunale di Roma n. 115/3013 del 22/05/2013

Riproduzione riservata.
Policy privacy