Quotidiano on line
di informazione sanitaria
Giovedì 21 OTTOBRE 2021
Lavoro e Professioni
segui quotidianosanita.it

Concorsi per nuove farmarcie. Orlandi (Sunifar): “Fare presto chiarezza sui punteggi  delle farmacie rurali”


Per il Sunifar (il Sindacato all'interno di Federfarma che rappresenta i farmacisti rurali) a pagare il prezzo più alto rischiano di essere ancora una volta i farmacisti rurali, per i quali i concorsi costituiscono l’opportunità di veder riconosciuti i sacrifici e l’impegno sostenuti con tanti anni di servizio in centri con pochissimi abitanti e tra mille difficoltà e disagi

23 SET - "E' necessario fare al più presto chiarezza - dichiara Alfredo Orlandi, presidente del Sunifar, il Sindacato che all'interno di Federfarma rappresenta la farmacie rurali - sulla questione dei punteggi che possono essere assegnati ai farmacisti rurali nei concorsi per l’assegnazione delle nuove farmacie, istituite in base a quanto previsto dal Decreto-legge Cresci-Italia del 2012. A 4 anni di distanza ancora oggi paghiamo le conseguenze di norme improvvisate, scritte male e che si prestano a interpretazioni difformi. A pagare il prezzo più alto rischiano di essere ancora una volta i farmacisti rurali, per i quali i concorsi costituiscono l’opportunità di veder riconosciuti i sacrifici e l’impegno sostenuti con tanti anni di servizio in centri con pochissimi abitanti e tra mille difficoltà e disagi".

Il sottosegretario alla salute Vito De Filippo, rispondendo a un’interrogazione parlamentare, ha dichiarato che il Ministero ha chiesto un parere all’Avvocatura dello Stato sulla questione dei punteggi massimi da applicare nei concorsi: l’iniziativa del Ministero nasce da una sentenza del Consiglio di Stato che ha bocciato un bando di concorso della Regione Sardegna, bandito prima dell’entrata in vigore del Decreto Cresci-Italia. Tale bando stabiliva che la maggiorazione di punteggio, prevista dalla legge a favore dei farmacisti rurali, non potesse determinare il superamento del punteggio massimo previsto per legge. "Illegittimamente - rispondono dal Sunifar -, come confermato dal Consiglio di Stato e come da sempre sostenuto dal Sunifar".


"Chiediamo che le nuove farmacie si aprano rapidamente – conclude Alfredo Orlandi – e auspichiamo che il Ministero faccia presto chiarezza, premiando l’impegno di chi da anni svolge un servizio di fondamentale importanza per i cittadini".
 
Lorenzo Proia

23 settembre 2016
© Riproduzione riservata


Altri articoli in Lavoro e Professioni

ISCRIVITI ALLA NOSTRA NEWS LETTER
Ogni giorno sulla tua mail tutte le notizie di Quotidiano Sanità.

gli speciali
Quotidianosanità.it
Quotidiano online
d'informazione sanitaria.
QS Edizioni srl
P.I. 12298601001

Via Boncompagni, 16
00187 - Roma

Via Vittore Carpaccio, 18
00147 Roma (RM)


Direttore responsabile
Cesare Fassari

Direttore editoriale
Francesco Maria Avitto

Presidente e AD
Vincenzo Coluccia

Direttore generale
Ernesto Rodriquez

Redazione
Tel (+39) 06.59.44.62.23
Tel (+39) 06.59.44.62.26
Fax (+39) 06.59.44.62.28
redazione@qsedizioni.it

Pubblicità
Tel. (+39) 06.89.27.28.41
commerciale@qsedizioni.it

Copyright 2013 © QS Edizioni srl. Tutti i diritti sono riservati
- P.I. 12298601001
- iscrizione al ROC n. 23387
- iscrizione Tribunale di Roma n. 115/3013 del 22/05/2013

Riproduzione riservata.
Policy privacy